|

Il sosia di Leonardo Di Caprio da giovane che sta facendo impazzire il web

Leonardo Di Caprio adolescente: a metà degli anni Novanta le sue foto tappezzavano i muri delle camerette delle ragazzine di mezzo mondo e le riviste per teenager al di qua e al di là dell’Atlantico. Ora Leonardo è cresciuto e, più che a una versione adulta di se stesso, somiglia a Orson Welles. Ma nel mondo c’è una specie di clone di quel Leo Di Caprio diciassettenne: si chiama Konrad Annerud, è un ragazzo svedese di 21 anni di professione barista e musicista. Quanto somiglia Konrad Annerud a Leonardo di Caprio? Giudicate voi:

sosia leonardo di caprio Konrad Annerud
Instagram/konradannerud

KONRAD ANNERUD, IL SOSIA DI LEONARDO DI CAPRIO –

Il profilo Instagram di Konrad è una carrellata di scatti che lo immortalano – con una certa sapienza bisogna ammetterlo – nelle stesse pose di alcune delle foto più famose di Leonardo di Caprio da giovane, con il taglio di capelli spaventosamente simile a quello che l’attore portava ai tempi di Romeo + Giulietta e Titanic. Nei commenti, ovviamente, è un fiorire di esclamazioni estatiche da parte di ex adolescenti da parte di mezzo mondo, alle quali non pare vero di trovarsi davanti a un redivivo Leonardo Di Caprio adolescente.

Guarda le foto:

KONRAD ANNERUD O LEONARDO DI CAPRIO? –

La straordinaria somiglianza con l’attore ha fatto guadagnare al giovane svedese una certa fama: l’edizione statunitense di Vanity Fair ha ripreso un’intervista di Konrad per un sito di news svedese in cui racconta: «Hanno cominciato a dirmi sempre più spesso che gli somigliavo, specialmente quando lavoravo come barista in un nightclub». Ma sebbene questa curiosa somiglianza possa rivelarsi un trampolino di lancio per la sua carriera di musicista, il ragazzo ha ammesso che talvolta la faccenda assume contorni quasi esasperanti: «È un po’ una rottura quando la gente mi chiama ‘Leo’ invece che con il mio vero nome. Ma in fondo non è male somigliare a lui. Voglio dire, lui è bello». Konrad ha trascorso le vacanze estive in Italia, precisamente in Sardegna: «Lì ero quasi deciso a tagliarmi i capelli – ha confessato – Era abbastanza un caos. La gente mi gridava ‘Leo” tutto il tempo e volevano continuamente farsi una foto con me. È stata una delle cose più folli che mi sia mai capitata».

(Photocredit copertina: Instagram/konradannerud)