jorge lorenzo
|

Gp Sepang: Guido Meda chiede scusa a Jorge Lorenzo “è vero, non eri in direzione gara”

Guido Meda e Jorge Lorenzo sono gli ultimi protagonisti del caos legato allo scontro di domenica scorsa tra Valentino Rossi e Marc Marquez. Il maiorchino, sfidante di Rossi, è arrivato secondo in Malesia e sul podio non ha nascosto il suo disappunto per la mancata squalifica del rivale tanto da rivolgere il pollice verso sul podio. Nei minuti successivi girò la voce, riportata da Guido Meda di Sky, che Jorge Lorenzo fosse anche lui in direzione gara e che stesse gridando, probabilmente per chiedere la squalifica del pesarese. Solo che non era vero. E le scuse da parte italiana sono arrivate nella notte tra martedì e mercoledì, con una piccola coda polemica.

jorge lorenzo guido meda twitter

JORGE LORENZO, LA NOTIZIA INCORRETTA –

Il tutto è stato spiegato da Guido Meda. L’informazione iniziale è arrivata dall’ex pilota della classe Superbike Neil Hodgson che, inviato per BT Sports, aveva riferito di urla provenienti dalla direzione gara da parte di Jorge Lorenzo:

 

 

JORGE LORENZO, LE SCUSE DI NEIL HODGSON E IL RINGRAZIAMENTO DEL PILOTA

 

Solo che l’informazione era falsa. Jorge Lorenzo non era presente in direzione gara. L’ex pilota ha poi fatto ammenda su Twitter il 27 ottobre ricevendo i ringraziamenti di Martillo & Mantequilla:  

“Non preoccuparti Neil, almeno hai riconosciuto il tuo errore. Alcuni colleghi non l’hanno fatto. Grazie, ci vediamo a Valencia!”

JORGE LORENZO, L’AMMENDA DI GUIDO MEDA E L’INVITO ALLA VERIFICA DEL NUMERO 99

Il giorno dopo è stato il turno di Guido Meda che sempre su Twitter fa pubblica ammenda per aver riportato la notizia di Bt Sport risultata poi non vera, aggiungendo che “chiedere scusa è da uomini”:

Un tweet apprezzato da Jorge Lorenzo che invita il giornalista a verificare al 100 per cento le cose prima di riferirle:

 

LEGGI ANCHE: Il catfight fra i fan di Valentino Rossi e Marco Travaglio

“JORGE NON È STATO CARINISSIMO” “QUANDO SARAI OBIETTIVO…”

 

Con il passare delle ore un commentatore puntualizza in maniera colorita spiegando che comunque in diretta è stata detta una cosa non risultata vera, con Meda che risponde: “comunque anche Jorge con me non è che sia stato carinissimo”

E qui interviene Jorge Lorenzo che non le manda a dire a Guido Meda: “Quando sarai un po più obbiettivo nei miei confronti magari lo sarò un po di piu…!! Io sempre aperto all’amicizia”, con tanto di occhiolino. Come dire, chi semina vento…

NESSUNO HA VERIFICATO CHE JORGE LORENZO NON ERA IN DIREZIONE GARA MA IN SALA STAMPA

Anche perché Jorge Lorenzo al momento del fattaccio non era in direzione gara ma in un posto che i giornalisti dovrebbero conoscere alla perfezione: in sala stampa, assieme a Dani Pedrosa.

TAG: MotoGp