sarzana nonnina detective
|

La vera Angela Lansbury abita a Sarzana

Una nonna sarzanese non trova più i suoi ori. Comincia a indagare e scopre che l’adorata nipotina minorenne aveva venduto i suoi anelli e collane al Compro Ora. Per un bottino tutt’altro che irrilevante: circa 10 mila euro. La storia la racconta Il Secolo XIX.

LEGGI ANCHE: «Gioielli che inneggiano all’autolesionismo». Bufera su Topshop

«Magari li ha presi per indossarli e non li ha rimessi a posto», ha pensato. Invece scopre qualcosa che non avrebbe mai potuto e voluto immaginare: un vero e proprio dramma.
L’adorata minorenne nipotina, alla fine confessa. Insieme a un’amica maggiorenne si è recata a un punto cittadino di “Compro Oro” dove ha venduto praticamente tutte le cose preziose della nonna per divertirsi e spendere come meglio non avrebbe potuto fare per oltre 10mila euro.
Allora la nonna si reca al negozio, ma scopre che il “Compro Oro” può solo acquistare e non rivendere la merce. Non denuncia la nipote, ma la ramanzina, insieme a quella dei genitori è di proporzioni bibliche, e è scattata la mediazione per tentare di rientrare in possesso dei preziosi.

(Credits copertina Youtube)