|

Istat, boom della fiducia di consumatori (e imprese): record dal 2002 (e dal 2007)

Ancora segnali incoraggianti per l’economia italiana. Secondo l’Istat è infatti salita a livelli record la fiducia di imprese e consumatori. Stando ai dati diffusi stamane dall’Istituto nazionale di statistica la fiducia delle imprese ad ottobre è salita per il terzo mese consecutivo facendo segnare il livello più alto dall’inizio della crisi, da ottobre 2007. La fiducia dei consumatori intanto risulta la più alta da febbraio 2002, oltre 13 anni fa.

 

LEGGI ANCHE: Istat: deficit in calo allo 0,9% nel secondo trimestre, pressione fiscale giù al 43,2%

 

ISTAT, FIDUCIA RECORD: I NUMERI –

Per quanto riguarda le imprese l’Istat rileva ad ottobre un aumento dell’indice a 107,5 punti dai 106,1 del mese precedente. Nel commercio in particolare l’indice tocca il livello maggiore dall’inizio delle serie storiche, da gennaio 2003. Ma il clima di fiducia migliora anche per le imprese dei servizi di mercato e la manifattura, mentre torna a calare per le costruzioni. Nel settore del commercio migliorano sia i giudizi sulle vendite correnti, sia le attese sulle vendite future, mentre sono segnalate in calo le giacenze di magazzino. Nelle imprese manifatturiere invece crescono sia i giudizi sugli ordini sia le attese sulla produzione. Sono invece stabili i giudizi sulle scorte. Nel settore delle costruzioni peggiorano i giudizi sugli ordini e i piani di costruzione mentre le attese sull’occupazione restano invariate. Infine, le imprese di servizi. In questo caso migliorano le attese sull’andamento generale dell’economia, ma si riducono sia i giudizi sia le attese sul livello degli ordini. Per quanto converne poi la fiducia dei consumatori l’Istat segnala per il mese di ottobre una crescita a 116,9 punti dai 113 di settembre. A quanto pare sono in espansione tutte le componenti della fiducia, a partire da quella economica. Sono migliorati i giudizi e le attese sulla situazione economica del paese e calano le attese di disoccupazione.

 

ISTAT, FIDUCIA RECORD: LE REAZIONI –

Le reazioni non si sono fatte attendere. Il primo tra i principali esponenti del Pd ad esprimersi è stato il vicesegretario Lorenzo Guerini, che su Twitter ha scritto: «#Istat fiducia consumatori e imprese ai massimi da molti anni. Chi non vuol capire o non sa leggere o è in malafede #italiariparte». Diverso il giudizio delle associazioni dei consumatori, secondo le quali il record «non si può riferire all’Italia». A parlare sono Federconsumatori e Adusbef, che sottolineano come le famiglie «vivono ancora una situazione drammatica». «L’Istat – dicono le associazioni ironizzando – continua ad effettuare le proprie rilevazioni lontano dal nostro Paese, sicuramente in qualche ricco emirato arabo, tra sceicchi e alti dirigenti». I presidenti, Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti si dicono preoccupati che dati i dati positivi forniscano «un concreto alibi al Governo per non intervenire».

(Foto di copertina: ANSA / GIORGIO BENVENUTI)

TAG: Fiducia, Istat