NAPOLI-PALERMO
|

NAPOLI-PALERMO: Tango argentino. Vazquez sfida Higuain nello stadio di Diego

NAPOLI-PALERMO

Il Napoli per inseguire l’Inter capolista (almeno per una notte) e la manita, il Palermo di Vazquez per tentare l’impresa nello stadio che fu dell’idolo Maradona. Al San Paolo dalle 20.45 le squadre di Sarri e Iachini si sfideranno in un derby del Sud negli ultimi anni ricco di reti.

L’ultimo precedente è il 3-3 dello scorso anno, quando i rosanero del tango argentino Dybala-Vazquez e del “Gallo” Belotti riacciuffarono per due volte i partenopei di Benitez, dopo essere stati sotto 2-0. Molto è cambiato nel giro di un anno. Il Napoli nelle mani di Sarri ha cominciato ha sfornare gioco e risultati d’alta classifica, puntando dritto al tricolore. E dopo quattro vittorie consecutive, vogliono la quinta. I siciliani del patron Zamparini hanno perso due dei tre protagonisti di quella notte, in direzione Torino: Dybala è ormai alla Juve di Allegri, Belotti in casa Toro. Eppure, dopo quattro stop di fila, il Palermo ha invertito la rotta e non vuole fermarsi: vittoria in trasferta a Bologna e pari in rimonta contro l’Inter al Barbera. Quattro punti che hanno salvato la panchina precaria di mister Iachini, a +5 dalle zone calde.


Le immagini dell’ultimo precedente al San Paolo tra Napoli e Palermo. Un pareggio spettacolare 3-3 (Videocredit:SCC Napoli)

LEGGI ANCHE: NAPOLI-PALERMO: LE PROBABILI FORMAZIONI

Per la sfida del San Paolo i rosanero non avranno così troppe pressioni, in uno stadio storicamente quasi da tabù. Eccetto il 3-3 dello scorso anno e uno 0-0 del 2009-2010 (con rigore sbagliato da Miccoli), i rosa hanno quasi sempre perso. E in Serie A l’ultima vittoria in casa azzurra risale addirittura al 1951.


L’ultima vittoria del Palermo al San Paolo in serie A. Stagione 1951-1952, finì 2-1 per i rosanero (Videocredit: alessiafromcetona)

Negli ultimi anni, invece, per gli azzurri molti sorrisi. Su tutti il netto 3-0 del 2013, con le reti di Maggio, Inler e Insigne, nel giorno dell’esordio del fratello Roberto.

NAPOLI-PALERMO, SARRI INSEGUE LA “MANITA” –

Oggi sarà un’altra partita. Il primo posto è a un passo per gli azzurri, ma Sarri non si fida dei rosanero. Necessario un po’ di turnover, considerati gli impegni ravvicinati. Sarri pensa a dare un turno di riposo a Insigne e Koulibaly: «Dobbiamo allargare il gruppo dei titolari», ha rivendicato. Pronti Chiriches e Mertens. Tra i rosanero, invece, confermatissimo Maresca al centro del campo, così come Andelkovic dovrebbe ancora vincere il ballotaggio con El Kataouri. Struna è invece in leggero vantaggio su Vitiello, accanto a “Pipo” Gonzales. Sarà il costaricano, che sta uscendo da un periodo poco fortunato, a doversi prendere cura del “Pipita” Higuain, protagonista annunciato della sfida in salsa meridionale.

NAPOLI (4-3-3): Reina, Hysay, Albiol, Chiriches, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Higuain, Mertens. All. Sarri

PALERMO (3-5-2): Sorrentino, Andelkovic, Gonzales, Struna, Rispoli, Rigoni, Maresca, Hiljemark, Lazaar, Gilardino, Vazquez. All. Iachini

SEGUI > NAPOLI-PALERMO DIRETTA STREAMING

Per vedere il match del San Paolo della decima giornata tra Napoli e Palermo dalle 20.45 potrete collegarvi sia con Sky che con Mediaset Premium: la partita sarà trasmessa da SkyCalcio 3 HD e su Premium Calcio 1. Nel caso siate impossibilitati a vederla in tv ma avete un tablet, potrete collegarvi, se siete nei confini italiani, con le applicazioni Sky Go e Premium Play.

SEGUI > NAPOLI-PALERMO DIRETTA LIVE

L’alternativa è trovare qui la diretta streaming radio oppure godersi la diretta testuale di Giornalettismo, sempre piena di dettagli, foto, analisi e informazioni.