|

L’uragano Patricia arriva in Messico e si sgonfia

L’uragano Patricia ha investito nella scorse ora la costa messicana provocando diversi danni e numerosi allagamenti, ma fortunatamente l’arrivo a terra gli ha tolto vigore. La tempesta resta pericolosa, ma i timori peggiori sono stati fugati.

patricia

L’URAGANO SI È SGONFIATO –

L’uragano Patricia si era presentato con l’altisonante titolo di «uragano più potente di sempre», almeno nell’emisfero occidentale e aveva messo in grande allarme autorità e cittadini messicani, che comunque resteranno in stato d’emergenza fino a che non sarà passato, Patricia si sta d’altra parte muovendo ad una velocità di 19 km. Il presidente Pena Nieto ha infatti esortato quanti hanno trovato riparo nei rifugi a restarvi, «Non uscite. Proteggetevi e seguite le indicazioni della protezione civile» perché il pericolo di frane e inondazioni resta alto. Le autorità locali avevano  decretato lo stato d’emergenza in diverse località degli stati di Colima, Nayarit e Jalisco.

PATRICIA È DIVENTATA UNA TEMPESTA TROPICALE –

Il temuto uragano Patricia è stato declassato a categoria 2 e nel corso della giornata si attende che si trasformerà in tempesta tropicale. Attualmente l’uragano soffia con venti di 155 chilometri l’ora rispetto ai 270 chilometri l’ora raggiunti quando ha toccato terra in Messico, vicino alla città di Cuixmala. A Manzanillo, uno dei principali porti del paese, nello stato di Colima, e nelle località turistiche di Puerto Vallarta (Jalisco) e Nuevo Vallarta (Nayarit) ieri si potevano vedere lunghe file di residenti dall’apertura dei negozi locali, mentre molti rinforzavano le loro case con pannelli di legno per proteggere porte e finestre, in previsione dell’arrivo del “superuragano”. Bidoni di acqua minerale, scatolette di alimenti, medicine e materiali isolanti sono stati i prodotti più richiesti e tutti hanno cercato di concludere gli acquisti al più presto possibile, tenendo conto degli appelli di emergenza lanciati dalle autorità. Tutto fortunatamente superfluo, perché nelle zone finora interessate dalla enorme perturbazione si sono visti solo alcuni allagamenti e registrati danni minori.

LEGGI ANCHE: Le fantastiche immagini dell’uragano su Saturno

SOLO DANNI MINORI DA PATRICIA –

Al momento non si segnalano vittime. La protezione civile messicana invita comunque la popolazione a tenersi informata e a seguire le raccomandazioni. Inondazioni e smottamenti vengono segnalati lungo il suo cammino verso la parte più interna del paese. «I primi rapporti confermano che i danni sono inferiori a quanto previsto secondo un uragano di questa potenza», tuttavia «non possiamo ancora abbassare la guardia»: lo ha detto il presidente del Messico Enrique Pena Nieto dopo l’arrivo dell’uragano Patricia. Le immagini delle Tv dalla costa mostrano alcuni alberi e lampioni spezzati e le strade allagate e in alcune riprese della Tv Milenio si vedono autobus e auto trasportate dalle acque nello stato di Jalisco. Ma le autorità riferiscono che non ci sono vittime fino a questo momento e nemmeno i danni che ci si aspettavano vista la potenza dell’uragano, così come ha confermato il presidente nel messaggio in cui ha invitato a non abbassare la guardia. Per la giornata di oggi ci si attendono ancora forti piogge.