X-fIles
|

X-Files – Home, l’episodio più raccapricciante fu ispirato da Charlie Chaplin

Charlie Chaplin ha ispirato inconsapevolmente l’episodio forse più “crudo” di X-Files. Secondo quanto riportato da Mentalfloss la puntata in questione, intitolata “Home” porta i due detective Dana Scully e Fox Mulder ad indagare sulla morte di un bambino alle porte di una città della Pennsylvania. I due arrivano quindi a conoscere i Peacocks, una famiglia di tre fratelli deformi che vivono in una fattoria separati dal mondo. Una storia presa dalla biografia di Charlie Chaplin.

(Photo by FOX/Liaison)
(Photo by FOX/Liaison)

 

X-FILES, L’EPISODIO INTITOLATO “HOME” MAI PIU’ TRASMESSO DALLA FOX

Mulder e Scully nella puntata andata in onda solo una volta per volere della Fox scoprono che nella villa vive ancora la madre dei tre fratelli, amputata di tutti gli arti e responsabile della nascita del figlio poi ucciso. Una storia, come dicevamo, ispirata alla biografia di Charlie Chaplin. L’attore, cresciuto povero a Londra, iniziò la sua carriera con una compagna specializzata nella produzione di lavori ispirati a Sherlock Holmes. L’attore, all’epoca teenager, girava per la campagna inglese alla ricerca di sistemazioni a buon mercato. Un giorno la necessità di dormire e di risparmiare lo portò a Ebbw Vale.

 

LEGGI ANCHE: Il secondo teaser trailer del nuovo X-Files è epico!

X-FILES, LA STORIA DI CHARLIE CHAPLIN IN UNA CASA ISOLATA

Una sera, dopo cena, il padrone di casa portò Charlie Chaplin in cucina per fargli vedere qualcosa. Da un armadio spuntò un uomo senza gambe descritto dall’attore come “biondo, con la testa a forma di piatto, una grande bocca e spalle muscolose” che saltò sull’attore facendosi leva con le braccia. Quell’uomo, Gilbert, era il figlio del padrone. Charlie Chaplin si dichiarò così terrorizzato da non poter rispondere nulla. Questa storia influenzò lo sceneggiatore di X-Files Glen Morgan che si ricordò di tale racconto mentre scriveva l’episodio in questione. (Photocredit copertina Fox/Liaison)