Maltempo Aniene Tivoli
|

Maltempo nel centro Italia: tre vittime. A Tivoli esonda l’Aniene

MALTEMPO NEL CENTRO ITALIA

21.59 – Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ed il governatore del Lazio Nicola Zingaretti sono in contatto con la Sala operativa della Protezione civile regionale per seguire gli sviluppi dell’eccezionale ondata di maltempo in alcune zone del Lazio. 

21.20 – “Il presidente Massimo Ferrero e tutta l’U.C. Sampdoria, ben conoscendo i drammi umani e materiali causati dal maltempo che purtroppo ha colpito in più occasioni Genova, sono vicini alle famiglie delle persone che hanno perso la vita in provincia di Frosinone e in Abruzzo. Alle popolazioni che stanno vivendo ore di angoscia e terrore, il più forte abbraccio degli amici blucerchiati”. Così Massimo Ferrero e la Sampdoria.

20.49 – La donna morta per il crollo del muro a Civitella Roveto si chiamava Andonia Sabatini. Stava cercando di tornare in casa quando è stata investita dai mattoni

20.41 – Il fiume Liri è esondato nella valle Roveto. Riportati allagamenti anche ad Avezzano. Intanto l’allerta in Abruzzo diventa massima.

20.36 – Una terza persona è morta nella Marsica. Un uomo a Tagliacozzo è stato colpito da un fulmine mentre toglieva l’acqua dalla cantina della propria casa.

Maltempo, due persone sono morte oggi pomeriggio a causa delle forti piogge che hanno colpito l’Italia. Un uomo è deceduto a Paliano, in provincia di Frosinone dopo essere stato travolto con la sua auto da una frana. Le due persone con lui sono rimaste ferite. A Civitella Roveto in provincia de L’Aquila una donna di 51 anni è rimasta invece schiacciata da un muro di contenimento dovuto al maltempo. A Canistro sono state evacuate un centinaio di persone dopo l’esondazione del Rio Spalto mentre a Tivoli l’Aniene è esondato. Maltempo Aniene Tivoli

MALTEMPO, ESONDATO L’ANIENE A TIVOLI

A Tivoli è esondato l’Aniene tra via Maremmana nferiore e via Empolitana con diverse persone rifugiatesi sui tetti. Piove forte anche a Lunghezza e Castelli con la protezione civile che ha allertato Roma ed i settori meridionali del Lazio lanciando l’allarme per rischio idrogeologico localizzato. Una frana sta rallentando la circolazione sulla Roma-Cassino all’altezza di Colle Mattia, con ritardi anche di 40 minuti sulla circolazione. I pompieri sono al lavoro con idrovore, anfibi ed un elicottero ma la situazione è ancora critica. Un’altra frana è stata rilevata all’altezza di Morino sulla superstrada Avezzano-Sora. I tecnici dell’Anas stanno lavorando per ripristinare la circolazione che risulta rallentata nella zona della valle Roveto con allagamenti in numerose abitazioni. Non va meglio al nord. Venezia è alle prese con la prima acqua alta di stagione con una marea arrivata alle 12.05 a 105 centimetri. Una situazione sicuramente difficile per le zone interessate dal maltempo.

MALTEMPO, LE PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE

E lo sarà, per tutta Italia, anche nei prossimi giorni. Previsti al centro nord temporali e rovesci anche intensi specie nel Triveneto e nel medio versante tirrenico. Nella giornata di giovedì arriverà al nord aria fredda con la quota neve che potrebbe scendere anche sotto i 1.500 metri. A Venezia attesa acqua alta anche domani con una punta massima di 110 centimetri alle 12.10. Scuole chiuse in provincia di Grosseto, moderata criticità su Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia, Marche, Abruzzo e Molise. La Protezione civile della Regione Campania ha reso noto che vige sull’intero territorio regionale la criticità idrogeologica di livello arancione a causa di una perturbazione meteo che determinerà piogge e temporali anche di forte intensità. L’avviso di criticità già in essere durerà almeno 24 ore. Giovedì è previsto un miglioramento in Emilia Romagna e sulle regioni centrali con ultime piogge al mattino tra Abruzzo, Molise e basso Lazio, e con tendenza a parziali schiarite poi nel corso della giornata. Prevalenza di nuvole altrove: nel corso del giorno, piogge sparse al Nordovest, estremo Nordest (specialmente al mattino) e, soprattutto, sulle regioni meridionali, dove saranno possibili rovesci e temporali localmente intensi su Campania e Sicilia, alla fine del giorno anche in Calabria e Puglia meridionale. Temperature massime in lieve rialzo al Nordest, in calo invece su estremo Nordovest, Sud e Isole. Ancora ventoso per venti meridionali su Ionio e Puglia, venti da moderati a forti occidentali anche su Mar Ligure, alto Tirreno e nord Sardegna.

TAG: Maltempo