anna tatangelo incidente
|

Anna Tatangelo a seno nudo per la prevenzione fa infuriare tutti

Anna Tatangelo è testimonial per la Lilt, la Lega Italiana per la Lotta ai Tumori. Nuda, braccia attorno al seno invita tutte a fare della sana e giusta prevenzione. Il problema però è la polemica che si è sollevata intorno alla cantante: ha il seno rifatto.

anna tatangelo seno
Il volantino sotto accusa

LEGGI ANCHE: Cancro al seno, l’emergenza nascosta

ANNA TATANGELO  A SENO NUDO: LE CRITICHE

– «Per attirare l’attenzione verso l’argomento non occorre spogliarsi», sostengono diverse donne che chiedono il ritiro del volantino. Diverse blogger di categoria e il gruppo Le Amazzoni furiose hanno chiesto il ritiro della immagine al ministro per la Salute Beatrice Lorenzin.

Le sottoscritte desiderano esprimere profondo sconcerto di fronte alla campagna Nastro Rosa 2015, la cui testimonial è una nota cantante ritratta a torso nudo, con le braccia a coprirne in parte i seni. Una posa che rappresenta un salto di qualità, di segno negativo, rispetto alle edizioni precedenti della campagna. Negli anni passati, infatti, a rappresentarla erano state scelte donne, sempre appartenenti al mondo dello spettacolo o dello sport e non colpite dalla malattia, che, tuttavia, erano state ritratte vestite e in atteggiamenti più consoni al tema. Per l’anno in corso, invece, la campagna punta ad offrire un’immagine sessualizzata e trivializzante della malattia, utilizzando in maniera pretestuosa l’invito a “fare prevenzione”, espressione ambigua con la quale ci si riferisce comunemente all’adesione ai programmi di screening per la diagnosi precoce del cancro al seno attraverso mammografia. Anche a livello nazionale dunque la LILT ha scelto di avvalersi di un uso strumentale del corpo femminile, come è già accaduto negli anni scorsi per campagne di gusto per lo meno dubbio, quali quelle promosse ad esempio dalla sezione di Torino che, nell’ottobre del 2014, ha patrocinato l’iniziativa Posso toccarti le tette?

«Se hai le tette rifatte per ragioni puramente estetiche, forse non sei la persona più adatta a sostenere la causa e la sensibilità di donne che le tette se le sono dovute ricostruire perché asportate», ha commentato la giornalista e conduttrice radiofonica Selvaggia Lucarelli, unendosi alle polemiche.

anna tatangelo seno

ANNA TATANGELO A SENO NUDO: LA REPLICA DI LILT

– La Lilt ha risposto attraverso le parole del presidente, il senologo chirurgo Francesco Schittulli. Il medico ha precisato che la campagna di prevenzione non è rivolta solo alle donne malate, ma anche alle giovani e giovanissime.

Quella posa che ha offeso le firmatarie della lettera, sono sincero, è stata voluta perché è un’immagine positiva impegnata a mantenere il proprio stato di salute, di benessere. Non ho mai pensato a una posa da calendario. Quello è un abbraccio che protegge il seno. E ho pensato a una testimonial che possa parlare alle nostre figlie

Tatangelo è testimonial in modo gratuito e la cantante si è offerta di fare un tour nelle scuole per poter parlare di prevenzione primaria. Non solo. Ecco la sua replica:

Sono dispiaciuta ma anche un po’ indignata per quello che è stato scritto. Ho sempre pensato che la promozione di una causa così importante per tutti fosse inattaccabile. Mi sbagliavo, perché si è riuscito a fare polemica anche su questo. Non penso che una donna giovane, con gli addominali e con il seno florido come il mio, non possa prestarsi a fare una campagna come quella della Lilt. Il tumore riguarda tutti e la prevenzione DEVE interessare tutte le età, soprattutto le ragazze.

Secondo l’artista «è fuori luogo che alcune blogger dicano che 28 anni sia una fascia troppo bassa per fare prevenzione. Ricordo che sono stata scelta anche per questo, perché ho 28 anni e sono una donna e una mamma che sostiene uno stile di vita sano per se stessa e suo figlio».