matteo renzi canone rai
|

Matteo Renzi: «Canone Rai in bolletta, costerà cento euro»

Matteo Renzi, ospite di Lucia Annunziata ad In Mezz’Ora, ha annunciato che il canone Rai, andrà in bolletta, e che pertatanto sarà pagato da tutti, ma costerà meno: cento euro, rispetto ai 113 che si pagano ora. «In legge di stabilità – ha detto il presidente del Consiglio nell’intervista in diretta in onda su Raitre –  riduciamo il canone e contemporaneamente diciamo che lo devono pagare tutti attraverso un meccanismo» che potrebbe essere quello del pagamento in bolletta. «Oggi costa 113 euro, il prossimo anno costerà 100 euro. Chi è onesto e paga, paga meno».

 

LEGGI ANCHE: Matteo Renzi: «Denis Verdini non è il mostro di Lochness»

 

MATTEO RENZI: «RIFORME NON BASTANO, TAGLIARE LE TASSE» –

«Per restituire fiducia agli italiani – ha affermato ancora Renzi nel corso dell’intervista – non bastano le riforme, bisogna anche abbassare le tasse». «L’Italia sta un po’ meglio dello scorso anno e ora la prima riforma, la più importante di tutte, è restituire fiducia agli italiani perché dal 2012 al 2014 hanno messo nelle banche 350 miliardi di euro: una cifra enorme, più del piano Juncker, che è quanto ci costa la paura. Se se ne spendesse il 10% avremmo una crescita straordinaria»

MATTEO RENZI: «DAL 2016 MENO IRES» –

Il capo del governo ha dunque annunciato il taglio dell’Ires per tutti a partire dal 2016. «Il prossimo anno ci sarà anche, a dispetto delle aspettative, un intervento significativo sul lavoro, di riduzione delle tasse per le imprese. Volevo portarlo nel 2017, credo che riusciremo ad anticiparlo almeno in parte al 2016», ha detto Renzi.

L’annuncio di Renzi sul canone Rai non è stato gradito dall’associazione di consumatori Assoelettrica. Il presidente Chicco Testa ha fatto sapere che mettere il canone Rai in bolletta «resta un gran pasticcio, restiamo contrari, in questo modo il consumatore non saprebbe più cosa sta pagando e noi non riusciremo più a fare il nostro mestiere». «Faccio una controproposta», ha detto Testa all’Ansa, «perche’ non metterlo sulla bolletta del telefono o del gas?».

(Foto di copertina: ANSA / GIORGIO ONORATI)