no vaccino
|

Epic fail dell’antivaccino: “100mila euro a chi mi dimostra che il morbillo esiste”. E qualcuno lo fa

No vaccino

, il biologo tedesco Stefan Lanka noto per il suo diniego delle malattie virali ha evitato l’arresto pagando 100 mila euro al medico che gli ha inviato le prove scientifiche dell’esistenza del morbillo. Il no vaccino aveva lanciato questo concorso sulla malattia infettiva provocatoriamente, e si era rifiutato di pagare fino all’intervento della magistratura tedesca.

NO VACCINO MORBILLO

– Stefan Lanka è un biologo tedesco diventato uno dei punti di riferimenti del movimento no vaccino in Germania. Nel 2011 Lanka aveva lanciato un concorso provocatorio, offrendo 100 mila euro a chi sarebbe stato in grado di dimostrare scientificamente l’esistenza del morbillo. Il biologo no vaccino nega che questa malattia infettiva sia una patologia riconosciuta. Un medico del Bundesland Saarland, che aveva inviato a Stefan Lanka 6 volumi scientifici comprovanti l’esistenza del morbillo, ha ottenuto da un tribunale tedesco il diritto a ricevere i 100 mila euro messi in palio dal biologo no vaccino. Visto che però nei mesi scorsi Stefan Lanka si era rifiutato di pagare dopo il suo appello contro la sentenza di primo grado, il tribunale civile di Tettnang ha fissato un ordine d’arresto come misura esecutiva al posto del pagamento dei 100 mila euro, insieme all’obbligo di dichiarare la sua situazione patrimoniale. Per sfuggire all’arresto Stefan Lanka ha così provveduto a pagare, come confermato dalla magistratura. Il biologo no vaccino ha così dovuto versare la somma cospicua al medico che l’ha smentito sull’esistenza del morbillo, anche se auspica una vittoria in appello.

LEGGI ANCHE

L’epic fail dell’anti vaccino tedesco che nega l’esistenza del virus del morbillo

L’Australia cancella assegni e agevolazioni fiscali alle famiglie che non vaccinano i figli

Photo credit: Joe Raedle/Getty Images

TAG: vaccino