sel roma manifesti
|

Sel Roma all’appoggio esterno, partito diviso fra intransigenti e dialoganti

E Sel Roma, dopo l’uscita dalla maggioranza che Campidoglio in sostiene il sindaco Ignazio Marino, cosa fa? La risposta è nota: appoggio esterno e mani libere. “Valuteremo provvedimento per provvedimento”, è il refrain: “Saremo responsabili”, dicono dalla nuova giunta. E fin qui, da palazzo Senatorio è tutto: ma la domanda corre sui social network e nel partito, la preoccupazione sale: cosa accade nei municipi?

Nei quindici territori di Roma in cui la coalizione di centrosinistra esprime, di volta in volta, un presidente Pd e un vice Sel, o viceversa; e in ogni caso, assessori di Sinistra, Ecologia e Libertà?

SEL ROMA: “NEI MUNICIPI E’ UN PASTICCIO”

“Adesso è un pasticcio”, ci diceva un consigliere municipale di Sel prima dell’assemblea romana di Sel che si è tenuta lunedì sera: “Io adesso lo so come va a finire. Su ogni delibera il Partito Democratico si impunterà e ogni volta sarà una prova di forza. Ci diranno, voi non governate più la città, allora dovete fare un passo verso di noi. E per ogni delibera sarà uno sfinimento. Adesso il Pd ci deve dire cosa ha intenzione di fare, perché noi non siamo disposti a rimanere a guardare mentre la città vive altri sei mesi di logoramento”. Un consigliere del Partito Democratico, a cui è stata riportata questa posizione, sbotta: “Hanno una bella faccia di bronzo. Ora, saremmo noi quelli pronti a puntare i piedi? La verità è che dovremo trattare su tutto. Già a pensarci mi viene la pelle d’oca“. Ecco, il clima in città, dopo l’esplosione della maggioranza in comune, è questo; e se ne è parlato diffusamente all’assemblea romana di Sinistra, Ecologia e Libertà che si è tenuta lunedì sera, mentre venivano chiusi i nomi del rimpasto della giunta Ignazio Marino.

LEGGI ANCHE: Sel Roma e il conflitto con Ignazio Marino

SEL ROMA, AUTONOMIA DEI MUNICIPI

Si narra che un autorevole esponente del gruppo comunale di Sinistra, Ecologia e Libertà, sostenuto da tutti gli esponenti che a questo punto invocano la linea della “coerenza e del rigore”, abbia pronunciato la seguente frase: “Compagni e compagne, teniamoci pronti ad uscire dalle giunte municipali”. Frase che ha provocato, chiaramente, un sobbalzo sulle sedie dei tanti eletti di Sel nei territori della città: alla fine, quella che ha prevalso è la linea della “piena autonomia” dei municipi dal Campidoglio: tradotto, sotto il Marco Aurelio c’è una storia, nei vari municipi ce n’è un’altra, e non c’è nulla di automatico. Posizione ufficiale del partito ribadita dagli organismi deputati: “I municipi per me dovrebbero diventare proprio dei Comuni, l’autonomia politica dovrebbe avere come diretta conseguenza quella amministrativa”, ci dice al telefono il neo coordinatore di Sel Roma Paolo Cento: “Sarebbe una forzatura porre un’equazione Campidoglio – Municipi, non solo non esiste nessun automatismo,  ma come dicevo il valore dell’autonomia è un valore politico”.

SEL ROMA, “PER ORA RIMANIAMO AL NOSTRO POSTO”

Certo, ammette Cento, c’è chi la pensa diversamente, e “la situazione è chiaramente più complicata di qualche giorno fa”; ci sono, sì, gli esponenti del partito più schierati sulla linea dell’intransigenza, “ma è un dibattito interno normale e legittimo: nel corso delle prossime settimane faremo una valutazione su cosa sta avvenendo in città e valuteremo le singole amministrazioni caso per caso, ma la situazione è e rimane fluida; sarebbe un errore se Sel, che da sempre si batte per trasformare i municipi in comuni metropolitani, ponesse il tema dell’effetto a cascata”. Quindi, per sintetizzare con le parole di un esponente municipale, “per ora si rimane al nostro posto. Se cambierà la linea sarà una decisione del partito. Ma, per ora, non ho notizie in questo senso, semmai se ne discuterà in un secondo momento”.

LEGGI ANCHE: Sel Roma, quando si parlava di uscita dalla giunta

SEL ROMA, I PRESIDENTI DI MUNICIPIO BLINDANO LE GIUNTE

Anche perché sono le stesse amministrazioni municipali che in questa fase si stanno occupando di blindare la propria alleanza con Sinistra, Ecologia e Libertà sul territorio.

Il contributo politico di SEL nel Governo del nostro Municipio, dei loro uomini e delle loro donne, delle loro idee e…

Posted by Valerio Barletta on Martedì 28 luglio 2015

Così Valerio Barletta, presidente del Municipio Monte Mario; e mentre scriviamo si è appena conclusa la riunione del gruppo Sel del Primo Municipio con la presidentessa Sabrina Alfonsi.

“Il contributo di Sinistra Ecologia Libertà nel Municipio Roma I Centro risponde al mandato ricevuto dagli elettori che ci hanno affidato, sulla base di un programma condiviso, all’interno della coalizione di centrosinistra, il compito di governare il nostro territorio. L’incontro di oggi, a poco più di due anni dal voto, si è reso necessario per fare il punto della situazione sul lavoro svolto, su quello che ancora rimane da svolgere ribadendo la separazione tra le vicende e le sintesi cittadine da quelle territoriali. Riteniamo di essere stati utili all’azione di governo municipale e di aver contribuito, con convinzione, al raggiungimento di importanti risultati. Nella verifica degli obiettivi che ancora ci attendono abbiamo ribadito il nostro sostegno alla Presidente Alfonsi e alla Giunta municipale. Riteniamo utile e opportuno rilanciare l’azione di governo municipale portando a compimento i punti programmatici con i quali ci siamo presentati agli elettori”.

Così il Comunicato di Sel primo municipio, che aggiunge a Giornalettismo: “Al massimo, saranno i gruppi di Sel nei municipi a decidere il da farsi”. Insomma, sui territori, la sinistra della coalizione cittadina sembra avere le idee chiare.

SEL ROMA, POSIZIONI VARIEGATE NEL GRUPPO IN CAMPIDOGLIO

E’ a livello comunale che le posizioni sono più variegate. Basti confrontare la posizione di Imma Battaglia, consigliera comunale, che ormai sostiene l’opportunità di tornare al voto, con quella di Luigi Nieri.

vi confesso che a me resistere resistere resistere non interessa più o facciamo qualcosa per questa città oppure dobbiamo andare a casa!

Posted by Imma Battaglia on Mercoledì 29 luglio 2015

Così Imma Battaglia; mentre Luigi Nieri, pur lasciato a piedi dal rimpasto di giunta, arriva ad augurare buon lavoro alla nuova amministrazione.

Ho mantenuto, in queste settimane, un silenzio totale e rispettoso del lavoro che stava facendo il sindaco Marino per…

Posted by Luigi Nieri on Martedì 28 luglio 2015

La situazione, come dicevamo, è fluida.

Foto Copertina: Simone Ranella / Flickr