angelo tofalo
|

Montecitorio: caos e “rissa” nei bagni tra 5 Stelle e Pd. Espulso Angelo Tofalo

La presidente di Montecitorio Laura Boldrini ha sospeso la seduta in aula alla Camera dopo aver espulso il deputato del Movimento 5 Stelle, Angelo Tofalo, che non ha voluto abbandonare l’emiciclo. Il deputato è intervenuto dopo la Lega e Forza Italia riguardo al ragazzo di 22 anni arrestato dalla Digos di Milano a Gaggiano (Milano) e ritenuto uno degli attentatori del Museo del Bardo a Tunisi. Tofalo ha accusato gli esponenti degli altri partiti con parole ritenute troppo forti. «Dovete andare in galera», ha esclamato scatenando le reazioni dai banchi dei colleghi. Poco dopo è intervenuto in aula il deputato Pd, Marco Miccoli, che ha accusato il 5 stelle di aver inseguito ai bagni un deputato Pd. La presidente Boldrini ha assicurato all’assemblea che sarà aperta un’istruttoria sui fatti di oggi per poter chiarire l’accaduto. Sarà poi l’ufficio di presidenza a prendere provvedimenti in merito. Ed è subito polemica:

guarda il video:

(Le immagini dalla Camera dei deputati)

TOFALO «MICCOLI SI INVENTA TUTTO, PRESTO IL VIDEO PROVA» – «C’è stata una discussione accesa ma senza insulti e senza parole grosse. Né ci siamo mandati a quel paese. C’erano anche i commessi. Ed è stato girato un video a dimostrarlo, video che probabilmente verrà messo on line». Così il deputato 5 stelle Angelo Tofalo, espulso dall’aula spiega ai cronisti la sua versione dei fatti denunciati dal collega dem Miccoli. «Miccoli (Pd) si è inventato un’aggressione che non c’è stata – ha aggiunto Tofalo – e non si può aprire un’istruttoria su un’invenzione, su una cretinata detta da uno. Miccoli si è inventato tutto. Ora vado a parlare personalmente con la presidente Boldrini». «La cosa grave di oggi – ha concluso – è che hanno approvato il ddl sulla scuola e poi l’hanno coperto con la vicenda degli immigrati, con il populismo e con questa bagarre».