Secret Service
|

Le guardie di Obama che ubriachi schiantano la macchina contro la Casa Bianca

Secret Service di nuovo coinvolto in uno scandalo. Due guardie dell’agenzia federale che tutela la sicurezza del presidente hanno schiantato la loro macchina contro una barriera protettiva posta all’esterno della Casa Bianca. Gli agenti guidavano l’auto in stato di ubriachezza, dopo aver partecipato a una festa.

SECRET SERVICE –

Le gaffe seriali del Secret Service proseguono a ritmo costante. Dopo che nei mesi scorsi un uomo del Texas, armato di coltello, aveva umiliato gli agenti preposti alla sorveglianza del presidente degli Stati Uniti penetrando all’interno della Casa Bianca, ora un altro scandalo coinvolge il numero due del Secret Service degli Stati Uniti, Mark Connolly, e un alto ufficiale dell’agenzia federale, George Ogilvie. Le due “guardie del corpo” di Barack Obama sono stati protagonisti di un incidente stradale. Guidando ubriachi, i due agenti del Secret Service sono andati a sbattere con la loro macchina contro una barriera protettiva posta all’esterno della Casa Bianca. Mark Connolly e George Ogilvie erano passati nei pressi dell’abitazione del presidente americano grazie al loro pass da agenti del Secret Service che aveva fatto loro superare il divieto di accesso. Connolly e Ogilivie avevano bevuto in modo eccessivo in una festa di addio di un loro collega, e per tornare a casa avevano utilizzato i lampeggianti così da poter superare le auto e guidare ad alta velocità.

NUOVO SCANDALO –

L’incidente è successo il 4 marzo 2015, come racconta il Washington Post, e i due alti funzionari del Secret Service non sono stati arrestati su ordine di un superiore, che ha sospeso il blocco nei loro confronti spiccato dopo l’accaduto. Lo schianto alla Casa Bianca delle guardie preposte alla sicurezza di Barack Obama è l’ennesimo scandalo che coinvolge l’agenzia federale. Nei mesi scorsi il Secret Service aveva subito diversi cambi al vertice proprio per l’imbarazzo creato da vicende quali l’uomo texano armato di coltello penetrato all’interno della Casa Bianca, l’uomo con una pistola che aveva preso l’ascensore insieme a Barack Obama e gli spari partiti dall’abitazione di Joe Biden e lo scandalo legato al giro di prostituzione in cui erano coinvolti diversi agenti federali. Mark Connolly e George Ogilvie sono stati sospesi dalle loro attività, ed è stata aperta un’inchiesta sull’incidente automobilistico che li ha visti protagonisti.

Photocredit: SAUL LOEB/AFP/Getty Images