|

Ritorno al Futuro, la scena sull’omosessualità tagliata 30 anni fa

Ritorno al futuro. Pensavate di aver visto tutto della trilogia di Robert Zemeckis?
Se la risposta è si, allora preparatevi. In queste ultime ore sta girando in rete una sequenza tagliata 30 anni fa, relativa al primo episodio, in cui si parla di omosessualità. Siamo nel 1955 e Marty, interpretato da Michael J.Fox, parlando con «Doc» Emmet Brown circa la possibilità di “provarci” con sua madre e far sì che i genitori possano mettersi insieme per ristabilire il continuum spazio-temporale, esprime delle perplessità relative al suo futuro preoccupandosi di tornare al 1985 e di diventare un omosessuale:

Non so se riesco andare fino in fondo a questa cosa. Non posso credere che devo provarci con mia madre. Sono queste le cose che rovinano tutto. E io potrei esserne sconvolto nel profondo. E se poi tornassi nel futuro e venisse fuori che sono gay?

E Doc, lapidario e preciso come da personaggio, risponde:

E perché non dovresti essere felice?

Come ricorda Rumors, tuttavia, Doc gioca sul significato originale della parola “gay”, ovvero gaio, allegro. Ed all’epoca probabilmente si decise di tagliare la scena per evitare polemiche vista anche l’accezione forse negativa data all’omosessualità.

LEGGI ANCHE: Le 15 battute finali più belle della storia del cinema – Foto