|

Elisa Isoardi nei guai per colpa della sua storia con Salvini?

E mentre nella Lega il clima si fa rovente per lo scontro tra il sindaco di Verona Flavio Tosi e il leader del Carroccio Matteo Salvini, spunta una polemica che ha per protagonista Elisa Isoardi, che avrebbe scatenato le ire del Pd tanto da fargli addirittura pronunciare la parola “interrogazione”. La conduttrice cuneese, da settimane al centro dei gossip per la sua presunta relazione sentimentale con Matteo Salvini (da lei svelata ma da lui mai confermata), ha ingaggiato un interessante botta e risposta con il capo ufficio stampa del Comune di Verona a proposito della tassa sugli orti comunali imposta ai pensionati veronesi.

Photocredit: Rai1/A Conti Fatti
Photocredit: Rai1/A Conti Fatti

ELISA ISOARDI E IL COLLEGAMENTO CON VERONA –

Lo scambio di battute è avvenuto durante la puntata di lunedì di A conti fatti, il programma di Rai1 condotto proprio dalla Isoardi: dopo un collegamento con un gruppo di pensionati della città scaligera, interviene telefonicamente Roberto Bolis, dell’ufficio stampa del Comune, che spiega motivazioni e importi della tassa in questione. Bolis sottolinea che non solo si tratta di un adeguamento tra tutte le circoscrizioni della città veneta, ma anche che la cifra da pagare, che definisce «irrisoria», è anche una delle più basse d’Italia: sei euro all’anno contro, ad esempio, i 38 di Bolzano o i 67 di Milano. Bolis comincia a snocciolare numeri, ma la Isoardi lo interrompe in tono vagamente seccato: «Va bene, a Verona è il più basso d’Italia» – dice, sottolineando che si tratta di una «protesta sociale» e auspicando un incontro tra il Comune e i pensionati dal pollice verde.

IL PD CONTRO ELISA ISOARDI –

Un tono che non è passato inosservato: nemmeno a Laura Cantini, senatrice del Pd e membro della Commissione Vigilanza Rai, che ha ipotizzato come dietro le frasi vagamente polemiche della Isoardi ci fosse piuttosto la volontà della conduttrice di dare manforte a Salvini nella sua battaglia contro il sindaco veronese, interessato a presentarsi con una sua lista alle Regionali in Veneto, correndo contro il candidato della Lega Luca Zaia. E la senatrice Cantini vuole chiarezza anche da parte di Viale Mazzini. Scrive Libero:

Le senatrice Cantini non ha perso tempo: «La Rai faccia chiarezza sull’eventuale conflitto di interessi della conduttrice di Raiuno Elisa Isoardi con il leader della Lega, dopo che la sua trasmissione ha polemizzato con il Comune di Verona, proprio nei giorni in cui infuria lo scontro politico tra il segretario leghista e Flavio Tosi, alla vigilia delle elezioni regionali». Non contenta, la senatrice ha rincarato la dose parlando di «una polemica che apparirebbe senza precedenti per la trasmissione e per la stessa conduttrice. La Rai puntualizzi se tale modo di fare, in questo momento, sia opportuno o meno».

 

LEGGI ANCHE: Elisa Isoardi conferma il flirt con Salvini: «Per me in un uomo è importante il cervello»

 

CONFLITTO DI INTERESSE PER ELISA? –

Insomma: conflitto di interessi per Elisa Isoardi a causa del suo legame sentimentale con Matteo Salvini? Libero, che chiosa parlando di “doppiopesismo” del Pd nel giudicare una relazione tra una conduttrice Rai e un politico di una fazione opposta al Partito Democratico, riporta anche le parole del deputato Dem Ernesto Magorno  e di Jacopo Torrisi, che chiedono alla Rai di “approfondire” la vicenda.

Ecco Magorno: «La Rai chiarisca se ci sono episodi che lasciano pensare ad eventuali conflitti di interessi della Isoardi nei confronti del leader della Lega». Quindi tocca a Torrisi: «È molto grave quanto accaduto nel corso della trasmissione, merita da parte della Rai un dovuto approfondimento».

(Photocredit copertina: Rai1/A Conti Fatti)