|

Riforme, Giachetti infuriato: «Neanche ai tempi del fascismo si impediva di parlare»

Momenti di forte tensione in Aula, con tanto di proteste del M5Srisse tra Sel e Pd, espulsioni e seduta sospesa dal vicepresidente di turno, Roberto Giachetti (Pd) durante la maratona notturna con l’esame del disegno di legge Boschi sulle riforme costituzionali.

Già critico per la “seduta fiume” e per il mancato accordo sugli emendamenti, il Movimento 5 Stelle ha cominciato a gridare in modo ritmato la parola “onestà, onestà“, facendo ostruzionismo e battendo i faldoni degli emendamenti sui banchi. In pratica, impedendo dibattito e voti. Giachetti ha perso la pazienza, decidendo l’espulsione, uno dopo l’altro, di cinque deputati pentastellati, tra i quali Di Battista, Ruocco e Bonafede.

Guarda il video: Giachetti contro il M5S: “Comportamento inaccettabile, non potete impedire ai vostri colleghi di parlare”

Il deputato ex radicale ha definito “inaccettabile” il comportamento del M5S. «Non posso tollerare comportamenti antidemocratici in questa Assemblea. Non potete impedire ai vostri colleghi di parlare perché è un comportamento antidemocratico. Io qui dentro sono la sentinella della democrazia nel cuore della democrazia. E non vi consento un comportamento inaccettabile. Voi dovete consentire, come è consentito a voi, di parlare», ha replicato Giachetti. Ma non solo: «Nessuno può prevalere con la violenza verbale o fisica. Io non smetterò mai di consentire a ciascuno di coloro che sono in quest’Aula di parlare. Smettetela con questo atteggiamento, dovete attenervi alle regole e rispettare gli altri. Come gli altri rispettavano voi, quando voi parlate e insultate». Lo scontro tra Giachetti e il M5S è diventato rovente quando il vicepresidente di turno ha protestato: «Neanche ai tempi del fascismo si impediva di parlare». Scatenando poi le reazioni pentastellate.

In questo clima, è scoppiata poi anche una rissa tra i banchi di Sel e Pd, con deputati in piedi sui banchi e insulti  (“pezzo di m…”). Con tanto di sospensione della seduta.