|

ROMA-FIORENTINA 0-2, Gomez re di coppa, viola in semifinale contro la Juventus

IL FOTORACCONTO DI ROMA-FIORENTINA 0-2

ROMA-FIORENTINA 0-2 RISULTATO FINALE – Grande delusione all’Olimpico, dove i tifosi giallorossi non vedono vincere i loro giocatori da più di due mesi. Per un’ora però la squadra di Rudi Garcia, pur evidentemente spuntata (senza Destro, senza Doumbia ancora in Coppa d’Africa e con un Totti in serata no), gioca con grinta e ordine. Ma al gol della Fiorentina, frutto della voragine che nel secondo tempo si è aperta sulla fascia presidiata da Maicon (ottimo nel primo tempo, disastroso dopo l’intervallo) e letteralmente arata da Pasqual, si scioglie. Non riesce a mettere insieme una reazione degna di questo nome e alla fine, a due minuti dalla fine, subisce anche il raddoppio fotocopia. La squadra che un tempo salutava mano nella mano correndo verso la Curva Sud ora è di fronte ai suoi ultrà a testa bassa. La crisi adesso si fa seria, e sembra più un blocco mentale che tecnico. Certo, fisicamente c’è stato un tracollo in molti elementi determinanti e i 27 infortuni di stagione (oggi mancava mezzo centrocampo) non aiutano. Ma Rudi Garcia, sempre fallimentare nelle partite che contano, deve scuotere l’ambiente e riportarlo ai livelli di poche settimane fa. Si salvano solo la voglia di Florenzi, il solito Nainggolan e i venti minuti di Ibarbo. Gli altri, tutti sotto la sufficienza.

Alla Fiorentina, in fondo, basta scampare due-tre occasioni giallorosse, far sfogare i padroni di casa e poi dare i colpi di grazia quando gli avversari sono in ginocchio. Bravo Montella a azzeccare tutte le mosse tattiche, nello schierare i titolari così come nell’inserire Ilicic e Mati Fernandez. Ma per questa Roma è bastata una Viola concentrata e ordinata e un Gomez ritrovato e di nuovo opportunista implacabile. E ora la grande infuocatissima classica Fiorentina-Juventus in semifinale di Coppa Italia. E una Roma che deve puntare tutto sul campionato – sette punti dalla Juventus sono tanti ma non ancora troppi – e sull’Europa League. Nulla è perduto, ma ora serve una sterzata decisiva. Per la Fiorentina un’iniezione di fiducia anche per la corsa al terzo posto.

22.39– La squadra giallorossa è sotto la Curva Sud, i tifosi cantano “Andate a lavorare!” e insulti vari. I tifosi cercano di scuotere la squadra. Gomez a fine partita dichiara “ci brucia ancora la finale persa contro il Napoli dell’anno scorso, ci piacerebbe tornarci per conquistare la Coppa”.

94′- Partita finita, Fiorentina in semifinale contro la Juventus, Gomez re di coppa (è capocannoniere con due doppiette in tre partite), Roma in crisi nerissima. Anche per quest’anno non ci sarà la stella d’argento, traguardo ancora alla portata dei bianconeri, anch’essi a 9 coppe Italia in bacheca. Fischi impietosi dei tifosi della Roma che per 94 minuti hanno cantato e sostenuto i loro giocatori senza sosta. E chiamano i giocatori sotto la Curva Sud, probabilmente per un chiarimento.

92′– Torello della Fiorentina, Babacar, entrato al posto di Gomez subito dopo il secondo gol, difende ora all’altezza della bandierina.

90′- Quattro minuti di recupero.

89′- Azione fotocopia rispetto alla prima rete. Questa volta chi lancia è sulla trequarti avversaria. Mati Fernandez fa uno scavetto per Pasqual, ancora dominatore sulla sinistra. Cross perfetto a scavalcare Astori, Gomez stoppa, aggira ancora l’ex cagliaritano e poi gira sotto la traversa, niente da fare per Skorupski.

88′- GOOOOOOOLLL!!! ANCORA MARIO GOMEZ!!!!

86′- La Roma si affida alle accelerazioni di Ibarbo, ma il colombiano è troppo solo e non viene coadiuvato a dovere dai compagni. Roma che non riesce a rendersi pericolosa. Si scalda Babacar.

85′- Crampi per Pizarro che ne approfitta per far rifiatare i suoi. L’Olimpico fischia l’ex giallorosso.

83′- Ancora proteste dei tifosi: lancio di Keita perfetto, Cole sulla sinistra entra in area e al momento dell’impatto con il pallone cade. Lo stadio vuole il rigore, ma è l’inglese che appoggia male in mezzo all’area e poi cade senza l’aiuto del difensore viola che lo marca. E infatti non protesta. Sul capovolgimento di fronte fallaccio di Astori su Joaquin, giallo anche per il difensorre giallorosso.

81′- Ora la Roma schiaccia la Fiorentina, che non riesce più a ripartire, ma per ora i giallorossi faticano a trovare spazi in avanti. E la pioggia che aumenta non aiuta gli ottimi piedi dei romanisti.

79′– Doppio cambio. Mati Fernandez prende il posto di Borja Valero, Verde prende il posto di Maicon. Roma a quattro davanti, la Fiorentina fa entrare un trequartista per il suo regista. Sia Montella che Rudi Garcia vogliono un gol. Subito dopo su punizione di Pjanic Astori in piena area incoccia di testa ma non si coordina bene e la palla va alta sulla traversa.

76′- Ilicic sta giocando benissimo. Contropiede, lancia Pasqual sul filo del fuorigioco che crossa con un secondo di ritardo. Mario Gomez tocca sporco, palla sulla traversa, ma il tedesco era in fuorigioco. Maicon in crisi nerissima, Pasqual ha praterie sulla sinistra.

74′– Proteste a gran voce di Rudi Garcia per un intervento di Savic su Ibarbo al limite dell’area viola. Ha ragione l’allenatore della Roma, il montenegrino va a gamba tesa e violentemente sul petto del colombiano. Damato era a due passi, il guardalinee era in ottima posizione, ma entrambi non riescono a vedere l’evidentissima azione irregolare.

73′- Borja Valero manda in fumo un contropiede golosissimo. Lasciato solo prende palla, fa un dribbling, si accentra, tenta il secondo, gli riesce, poi tenta l’appoggio per Mario Gomez che incrocia. Ma Manolas intercetta.

72′- Cambio che farà discutere: l’ex cagliaritano appena arrivato entra per il capitano Francesco Totti, oggi non brillante. Ma entra subito in partita con una penetrazione in area intelligente ma inefficace.

71′- Ora la Fiorentina sembra dominare la partita ma è troppo leziosa nel cercare il raddoppio. Nel frattempo sembra arrivato il momento di Victor Ibarbo.

70′- Ilicic entra subito in partita, prende palla sulla trequarti, evita la pressione romanista e poi appoggia su Pasqual sulla sinistra, che in questi venticinque minuti sta mettendo in crisi Maicon, ottimo nella prima frazione ma ora in debito d’ossigeno. Questa volta però il cross di prima del laterale dei toscani si spegne sul fondo.

69′- Diamanti, nonostante l’ottimo inizio di secondo tempo, viene sostituito. Probabilmente non ha i 90 minuti nelle gambe. Entra Ilicic, sul piano tattico non cambia nulla. Entra un rifinitore per un altro rifinitore.

67′- Roma un po’ traumatizzata dall’immeritato vantaggio viola, Fiorentina gasata dal gol. Pressing ancora più alto degli ospiti, i giallorossi provano a ricominciare a ragionare.

65′- Gran bel gol dei viola. Badelj si fa perdonare l’inizio di secondo tempo lento e impacciato con un lancio da dietro la linea di centrocampo perfetto per Pasqual sulla sinistra che subito di piatto crossa. Manolas non intercetta e Mario Gomez si avventa come un avvoltoio sulla traiettoria. Tocco morbido, Skorupski messo fuori tempo, palla sul palo e poi morbidamente in rete. Un gol dei suoi, di quelli che in Italia dal tedesco abbiamo visto pochissimo.

64′- GOOOOOOOOLLLL! MARIO GOMEZ!!! 0-1!!!

63′- Borja Valero perde palla in attacco e tentando di recuperarla, fa fallo su Ashley Cole. Giallo per lo spagnolo, che protesta invitando l’inglese a confessare che non l’ha toccato. Dal replay però il fallo appare netto. I viola hanno qualche problema in mediana, Badelj sembra troppo lento e impreciso.

61′- Ora le due squadre sembrano aver di nuovo rallentato. Maicon sembra stanco, già due errori di appoggio inusuali per un campione come lui.

57′- Esce un Paredes non molto intraprendente e un po’ fuori dagli automatismi degli schemi di Rudi Garcia, entra il bosniaco Miralem Pjanic. A cui viene subito affidata una punizione dalla trequarti. Nulla di fatto.

56′- Si scalda anche Pjanic. E dall’altra parte prosegue il riscaldamento iniziato nell’intervallo dello sloveno Ilicic.

55′- Maicon perde un pallone ingenuamente, Diamanti, cresciuto molto in questa seconda frazione, crossa subito. Palla di poco fuori misura per Mario Gomez che tentando di recuperarlo fa fallo su un buon Ashley Cole, diligente e concentrato.

53′- Grande occasione per la Fiorentina, sempre dalla fascia destra dove Joaquin si rende sempre pericoloso. Cross perfetto, Mario Gomez dall’altezza del dischetto del rigore gira bene di testa. Palla poco lontana dall’incrocio dei pali alla destra di Skorupski.

52′- Bella punizione di Diamanti, cross a rientrare, ma è troppo alta la palla per Basanta e Savic in proiezione offensiva. Si scalda il nuovo acquisto giallorosso Victor Ibarbo.

49′- Florenzi sulla sinistra, bella discesa, frenata in area, palla a Ljajic che crossa per Totti, lo anticipa Savic. Poteva essere una grande opportunità. I ritmi sembrano essersi alzati, con molti capovolgimenti di fronte. Si annuncia un ottimo secondo tempo.

48′- Buona occasione per i toscani. Joaquin sulla destra penetra bene, scarica su Diamanti al limite dell’area, conclusione d’esterno e solo l’illusione del gol. Palla di poco a lato.

47′- Folata offensiva di Diamanti, un po’ alla Cuadrado, Nainggolan in scivolata prova a bloccarlo, ma l’azione è irregolare. Ammonizione per il belga.

46′– Partita ricominciata, già due lanci lunghi della Fiorentina che si spengono però sulla difesa della Roma.

21.47: Entra anche la Fiorentina con un paio di minuti di ritardo, nessun cambio anche tra i viola.

21.46: Roma in campo, Fiorentina ancora no. Non sembrano esserci cambi tra i giallorossi.

ROMA-FIORENTINA 0-0 FINE PRIMO TEMPO – Due squadre ben messe in campo, i campioni come Totti e Gomez ancora con le polveri bagnate e i piedi buoni penalizzati dalla pioggia torrenziale. Maicon, che sembrava destinato alla panchina, sta portando sulla destra molta apprensione ai viola, Nainggolan è il solito motorino: da un suo tiro e un suo assist i due pericoli maggiori di una Roma più vicina al vantaggio. Dall’altra parte la Fiorentina è ordinata e anche raffinata nel palleggio, ma sbaglia troppo in appoggio negli ultimi 30 metri e non ha il coraggio di forzare assist e conclusioni. Una bella partita per i cultori della tattica, meno per quelli che amano lo spettacolo. I viola, comunque, sembrano sempre più solidi e in crescita, i giallorossi mostrano un netto miglioramento rispetto all’ultimo mese.

45′- Primo tempo finito. Buona partita di entrambe le squadre, bel lavoro tattico di Montella e Garcia che si sono bloccati a vicenda. Più manovriera la Fiorentina, più pericolosa la Roma. Bene Nainggolan e Maicon, su tutti, tra i giallorossi, mentre Joaquin, Tatarusanu e Savic sono i migliori dei viola. Partita che potrà essere sbloccata da una grande giocata o da un errore difensivo.

44′- Non ci sarà recupero. Fiorentina in attacco, ma Badelj prova dal limite dell’area e sbaglia coordinazione e potenza.

42′- Prima occasione per i viola. Ennesimo calcio d’angolo, palla in mezzo all’area, il centravanti tedesco gira a rete. Palla alta, ma non di molto.

40′- Nainggolan nell’inusuale posizione del laterale sinistro sale, mette in mezzo al limite dell’area per Maicon, stranamente centrale. Il brasiliano appoggia all’arrembante Paredes che prova la bomba da 20 metri. Palla di poco sopra la traversa.

38′- La Fiorentina costruisce bene, ma non tira mai.

34′- Prima ammonizione della gara. Il croato Milan Badelj arriva in ritardo su un Ashley Cole finora nella migliore performance giallorossa. Fallo non cattivo e inutile. Ma il cartellino ci può stare.

32′- Roma che da qualche minuto sta schiacciando la Fiorentina nella sua metà campo, ma non trova varchi utili per portarsi in vantaggio.

29′- Sulla destra la Roma crea molti pericoli con Maicon. Ancora una grande discesa del brasiliano, cross a superare il portiere, libera Savic, palla che arriva a Nainggolan che ancora prova da fuori. La bomba tocca Cole e Tatarusanu riesce a parare d’istinto. Gran pericolo per i viola.

28′- Le due squadre si impegnano, nessuna fiammata vera, ma tatticamente soprattutto nella fase di proposizione della manovra giocano bene Roma e Fiorentina. Ritmo forse troppo lento.

25′- Cole, Nainggolan, Totti, Ljajic, Maicon, cross, angolo. La Roma sembra quella di inizio stagione. Corale, efficace, veloce, determinata.

24′- La Roma gioca bene. Ben posizionata in campo, pressa bene e senza troppa fatica. E la Fiorentina fatica a trovare spazi.

21′- La Fiorentina cerca troppo il possesso palla e non è incisiva. La Roma riesce spesso a riapporpriarsene e ripartire veloce. L’Olimpico intanto canta ininterrottamente. I giallorossi sembrano più in salute rispetto alle prestazioni opache dell’ultimo mese. Ora è Joaquin che chiude la diagonale difensiva su un servizio di Ljajic in area molto pericoloso. Ottimo lo spagnolo in entrambe le fasi.

19′- Bel contrasto tra Joaquin e Totti. Tutto tecnica e grinta, lo vince il giocatore della Fiorentina.

16′- Ora è la Fiorentina più pericolosa. L’impressione è che le difese, in sofferenza, diventano molto ballerine, soprattutto quando i centrocampisti ripiegano dietro. Ma Totti sul rovesciamento di fronte serve benissimo Ljajic che tira e Savic devia. Angolo. Su cui c’è fallo in attacco di Paredes.

15′- Che pastrocchio Skorupski. Esce al limite dell’area per anticipare Gomez che arriva, svirgola, per sua fortuna Manolas copre bene e il tedesco non riesce a ribadire in rete.

14′- Ora la Roma sembra più sicura, ma si affida ancora ai lanci lunghi del suo capitano.

12′– Anche i viola dietro non sono attentissimi. Lancio lungo di Totti, Paredes corre verso il pallone, Tatarusanu esce e sbroglia di piede, poco attento Tomovic.

11′- Doppio calcio d’angolo per la Fiorentina a causa di una Roma arruffona in difesa. Ma i viola non sanno approfittarne.

9′- Ancora Roma. Punizione di Francesco Totti dalla trequarti, velenosissima, verso l’area piccola. Astori e Keita sono là, ma ottima l’uscita bassa del portiere viola a sbrogliare la matassa.

8′- Bravo Nainggolan! Che occasione per la Roma. Discesa di Ljajic sulla destra, ribattuta da Savic in angolo. Corner battuto sempre dal giocatore giallorosso, libera la viola, palla però sui piedi di Nainggolan che da 20 metri finta un tiro e poi dipinge un bellissimo pallonetto a scavalcare la difesa. Florenzi è lì, prova di collo a superare Tatarusanu, ma la palla va alta.

7′- La Fiorentina sembra più propositiva, con Basanta che si proietta molto alto sulla sinistra. Cross in area, ma Borja Valero è lontano e libera Astori. Buona idea, ma nulla di fatto.

5′- Primo tentativo giallorosso. Su disimpegno poco efficace della difesa viola su cross di Totti, Nainggolan tenta il tiro da fuori. Tiro angolato ma lento, Tatarusanu blocca senza problemi.

3′- Le due squadre si studiano, buona circolazione di palla ma per ora sono ben messe tatticamente entrambe le formazioni e non si trovano spazi per creare pericoli.

1′- La partita è cominciata. Palla subito alla Roma, la Fiorentina pressa molto alta.

20.42– Padovan e De Luca coadiuveranno l’arbitro Antonio Damato. Quarto uomo Guida che arbitrò il Roma-Fiorentina della prima giornata di questo campionato.

20.38– Piccola sorpresa nella panchina della Roma: Nicolas Spolli, con visite mediche a tempo di record e tesseramento fulmineo, è già a disposizione. E si trova in panchina.

20.22: Cambi anche per la Fiorentina, rispetto all’undici previsto. Baselj viene schierato al posto di Mati Fernandez, per un centrocampo che diventa così più difensivo, davanti c’è la presenza a sorpresa di Diamanti a supporto di Gomez.

20.07: La Roma punta forte sulla Coppa Italia e decide di rischiare Maicon, inizialmente previsto in panchina. Astori al posto di Yanga Mbiwa, in panca l’opaco Pjanic dell’ultimo mese per l’emergente Paredes.

Roma che non vince da un mese (alla fine dei 90 minuti non riuscì a prevalere sull’Empoli neanche negli ottavi di Coppa Italia), Fiorentina che nelle ultime otto trasferte in Coppa ha pareggiato una sola volta e poi sempre perso. Qualcuno dovrà rompere un tabù stasera, anche per continuare a coltivare il sogno di un trofeo: per entrambe probabilmente, questa è l’unica occasione di alzarne uno, oltre all’Europa League in cui sono ancora entrambe in gara.

ROMA-FIORENTINA LE PROBABILI FORMAZIONI

La Roma ha il solo Ibarbo tra i nuovi acquisti, che rimarrà in panchina all’inizio. E anche tra i viola siederanno vicino a Montella Gilardino, Diamanti e Rosi, appena arrivati. Totti-Florenzi-Ljajic davanti per Garcia, Mati Fernandez-Babacar-Gomez per Montella.

ROMA-FIORENTINA DIRETTA STREAMING

La partita sarà visibile a tutti su RaiUno e, nel caso non possiate essere di fronte a uno schermo televisivo o non lo possediate, potrete affidarvi proprio a Giornalettismo. E seguire il match attraverso lo streaming di Radio Rai o alla diretta testuale del nostro sito.

ROMA-FIORENTINA, LA PRESENTAZIONE