francesca pascale
|

Francesca Pascale racconta: «Ecco come ho conquistato Silvio»

Sei nell’anima di Gianna Nannini come suoneria personalizzata per le “sue” telefonate, chiacchierate notturne e nomignoli teneri: Francesca Pascale ha avuto a disposizione un intero capitolo di un libro per raccontare l’inizio con la sua storia d’amore con Silvio Berlusconi. Il libro in questione è quello firmato da Bruno Vespa, che si intitola Italiani volta gabbana e che arriverà in libreria tra un paio di giorni.

 

LaPresse/Marco Cantile
LaPresse/Marco Cantile

 

FRANCESCA PASCALE E SILVIO BERLUSCONI: QUANDO NASCE UN AMORE – Il settimanale Oggi, tuttavia, è riuscito ad accaparrarsi in anteprima le rivelazioni di Francesca Pascale e ne ha pubblicati alcuni stralci sul numero della rivista che sarà in edicola domani. Ed è il Corriere della Sera ad anticipare qualche succoso dettaglio. C’è proprio tutto, compreso il racconto del primo incontro tra Francesca e Silvio:

[…] Ho iniziato ad amarlo in maniera ossessiva. Piano piano cominciai ad avvicinarmi a Forza Italia. Il 5 ottobre 2006 alle 13.50, arrivò la grande occasione. Con altre quattro pazze di «Silvio ci manchi» eravamo a Roma quando ci dissero che lui aveva una riunione al Duke Hotel dei Parioli. Ci precipitammo lì e arrivò lui: era davvero affascinante. Lo guardai come una deficiente: «Presidente», gli dissi «lei è bellissimo». 

Ed è proprio lei, Francesca, a farsi avanti trepidante, allungandogli un bigliettino con il suo numero di telefono scritto sopra:

Qualche giorno dopo, a mezzanotte, squilla il mio cellulare.«Pronto, chi sono?». E io: «Dai Lello, non prendermi in giro…». «Davvero non mi riconosci?». Restammo al telefono per due ore filate.

 

Guarda le foto: 

 

FRANCESCA PASCALE E SILVIO BERLUSCONI: NON HO L’ETÀ? – E così – racconta Francesca – sarebbe sbocciato l’amore. Non senza qualche tentennamento da parte di Silvio, preoccupato dall’eccessiva differenza d’età:

Gli dicevo: «Tra noi ci sono quasi cinquant’anni di differenza, è vero, potrei esserti figlia e perfino nipote. Lo so che hai tantissime aspiranti fidanzate. Ma io sono innamorata di te e, prima o poi, tu ti innamorerai di me»

Ma, come canta anche Suor Cristina, l’amore cambia le persone. E finalmente, un giorno, Silvio esce allo scoperto durante un’intervista a Barbara D’Urso. Da quel giorno, Francesca Pascale sogna in grande:

Da allora sono sempre al suo fianco, lo inseguo, lo assedio, lo controllo, non lo lascio mai. Adesso stiamo cercando una casa a Roma. Vorrei per noi una casa normale, luminosa, moderna e soprattutto separata dall’ufficio. 

FRANCESCA PASCALE E SILVIO BERLUSCONI: TROTTOLINO AMOROSO… – E non mancano nemmeno i dettagli più intimi:

In privato lo chiamo Amore o B., a lui B. non piace, quindi da un po’ lo chiamo solo Amore. In pubblico, presidente. […] Com’è lui in privato? È tenerissimo, divertente, ironico, instancabile. […] Liti? Spesso e su ogni argomento: anche su come collocare un soprammobile su una mensola. Mi dà sempre torto. Ma pochi minuti dopo…

(Photocredit copertina: Alberto Pizzoli / Afp / Getty Images)