|

Beppe Grillo riceve 2mila euro per un’intervista. Ma non risponde

La conferma è arrivata oggi da Twitter con tanto di screenshot. Beppe Grillo, che pochi giorni fa davanti alle telecamere aveva chiesto un versamento di 2mila euro per rilasciare un’intervista, ha ricevuto un bonifico da Radio Capital con invito a presentarsi negli studi di via Massena 2, a Milano, alle ore 8 e 15 di venerdì 31 ottobre. A pubblicare la schermata che testimonia l’avvenuto pagamento è Luca Bottura, giornalista e conduttore della rassegna stampa satirica Lateral, che aveva lanciato tra i suoi ascoltatori la raccolta fondi per l’intervista e un’apposita pagina web. Dopo il raggiungimento di quota 2mila euro, annunciato ieri, è stata formalizzata l’offerta al leader del Movimento 5 Stelle. «Ciao Beppe! – si legge nella causale del bonifico effettuato da Bottura – Ecco i 2mila euro per Genova! Ti aspetto venerdì 31/10, ore 8.15 a Radio Capital, via Massena 2 Milano. Grazie!». Come si comporterà ora il comico genovese? Da quando Radio Capital ha reso nota l’intenzione di versare i 2mila euro per l’intervista una risposta del leader M5S non è pervenuta. Chissà se reagirà alla conferma del versamento sul suo conto.

 

  2mila euro intervista beppe grillo radio capital bonifico  

 

L’AVVISO AI GIORNALISTI: «ECCO IL MIO IBAN… OPPURE ANDATE A…» – Grillo aveva diffuso il suo codice Iban in occasione di un battibecco con dei giornalisti. Il comico, avvicinato a Genova da telecamere e inviati di Rai e Sky, nei giorni dell’emergenza maltempo nel capoluogo ligure, si era mostrato visibilmente infastidito. «Una mia intervista costa 2mila euro, li mettete su questo Iban, a mio nome per l’alluvione. Quando avete versato i 2mila euro sono a vostra disposizione per un’intervista, se no andate a fare in c…».

 

(Foto da: Twitter / @bravimabasta)