L’antica arte del copia e incolla

I giornali nostrani pullulano di notizie o pseudonotizie prese di peso da giornali o siti stranieri: ovviamente, senza mai citare...

I giornali nostrani pullulano di notizie o pseudonotizie prese di peso da giornali o siti stranieri: ovviamente, senza mai citare la fonte.

Avete presente quando un giornale straniero pubblica un qualche articolo di costume o di cronaca buffa e i nostri lo prendono, lo traducono alla bell’e meglio e lo ripubblicano, spesso senza neppure citare la fonte? L’odiosa pratica è fin troppo diffusa, tanto che qualcuno, sul web, si sta prendendo lo sfizio di raccogliere alcuni tra i casi più eclatanti. Il blog, per la verità, prende più o meno esplicitamente di mira un’unica giornalista, Benedetta Perilli di Repubblica, che sembrerebbe essersi specializzata nella riproposizione – non sempre sufficientemente rielaborata – di notizie altrui.

CTRL-C - Tanti gli esempi: il più palese è l’articolo di Neatorama sui loghi delle case cinematografiche, ripreso pochi giorni dopo fin nei dettagli. “In principio fu Slats, il leone muto che fino al 1928 ha accompagnato la produzione prima dell’avvento del sonoro, poi venne Jackie che oltre a essere il primo leone della MGM ad aver ruggito fu anche il primo ad essere trasmesso in Technicolor nel 1932. A lui seguirono Tanner, poi un ignoto felino e infine Leo che dal 1957 a oggi non ha mai smesso di mostrare i grossi denti”. Praticamente copiaincollato: “The first was Slats, who graced the openings of MGM’s silent films from 1924 to 1928. The next lion, Jackie, was the first MGM lion whose roar was heard by the audience [...]. He was also the first lion to appear in Technicolor in 1932. The third lion and probably most famous was Tanner [...]. After a brief use of an unnamed (and very mane-y) fourth lion, MGM settled on Leo, which the studio has used since 1957”.

NOTIZIE DA NON PERDERE - Ma spiccano anche l’articolo del Daily Mail sui preservativi distribuiti nelle scuole dal quale la nostra attinge a piene mani senza farne cenno, o quello sulla ragazza che cercava su YouTube “l’uomo dei sogni” che aveva incontrato in un bar (storia poi rivelatasi falsa). D’altra parte, le notizie non copiate non sono certo altrettanto interessanti. Per esempio, questa settimana abbiamo scoperto dal Corriere che a) “i cosiddetti Beckham di Croazia” una volta hanno fatto l’amore in mezzo ad un campo di calcio; b) l’ormai quasi sessantenne Sigourney Weaver va in televisione senza biancheria intima; c) la “nave più glamour del mondo” è stata sequestrata; d) Claudio Amendola s’è menato con quelli di Alemanno tante volte alla Balduina.

L’ANGOLO DEL TITOLISTA - Per il resto, titoli da ricordare: Ubriaco fa pipì a Siena: 200 euro di multa. Belgio: Asilo, ha ucciso un’anziana. Da notare anche l’ubriachezza generale dell’agenzia, che chiude con “Il giovane è Kim De Gelder” (ah, bè, allora). Vinse Zecchino nel 1969: condannata. Dopo quarant’anni credevo fosse andato in prescrizione.