|

X Factor 8 si presenta al pubblico… senza Morgan

Sarà un programma basato sul talento, quello vero. È questa la promessa che X Factor 8 fa al pubblico alla vigilia della nuova stagione, che debutterà giovedì 18 settembre su SkyUno. Questa mattina il talent show più famoso della tv ha ufficialmente presentato a Milano le novità di questa edizione 2014 e, sopratutto, la nuova squadra dei giudici. Oltre a Mika e a Morgan – quest’ultimo grande assente della mattinata, giustificato dai colleghi con un rassegnato «È una rockstar» – arrivano a completare il quartetto due new entry: Victoria Cabello e Fedez, che si sono presentati con grande entusiasmo nella loro nuova veste di “arbitri” e “allenatori”.

Foto: Valentina Spotti per Giornalettismo
Foto: Valentina Spotti per Giornalettismo

X FACTOR 8: LE NOVITÀ – Talenti musicali selezionati tra oltre 60.000 aspiranti partecipanti in tutta Italia, che da giovedì si sfideranno per la vittoria finale dell’11 dicembre. L’ottava edizione di X Factor durerà una settimana in più, e le prime tre puntate saranno dedicate proprio alle audizioni, durante le quali il pubblico potrà vedere i veri e propri show realizzati nelle arene di Roma, Torino e Bologna. Il 9 ottobre, poi sarà la volta del Bootcamp, che vede l’introduzione di un nuovo meccanismo, il Six Chairs Challenge, passaggio preliminare per le Home Visit, che i quattro giudici hanno realizzato in una location esterna in compagnia di altrettanti ospiti: Elio – insieme a Mika in un antico insediamento fenicio sull’isola di Mozia -; The Bloody Beetroots, che hanno accompagnato Victoria a Londra; Eugenio Finardi, che con Morgan è andato a Vienna e Raphael Gualazzi, quest’ultimo al lavoro in una villa del milanese con Fedez.

Guarda le foto:

X FACTOR 8: NO TALENT, NO SHOW – Ma al di là delle novità per innovare un format che sembra non sentire gli anni che passano, i veri protagonisti di X Factor 8 saranno loro, i concorrenti. «No talent no show» assicura la squadra di X Factor e, forse più delle passate edizioni, «quest’anno il talento c’è». Con un obiettivo preciso: trovare qualcuno e qualcosa di nuovo da lanciare sulla scena musicale italiana. Per questo ci saranno rapper, cantautori, voci pop e voci soul: e, di conseguenza, ci sarà anche «la musica, una buona musica». E stamattina è stata anche l’occasione per svelare finalmente le categorie che i quattro giudici hanno scelto per sé: Mika guiderà la squadra degli Over 25, Morgan i Gruppi Vocali, Victoria Cabello sarà la madrina delle Donne Under 24 e Fedez capitanerà la squadra degli Uomini Under 24.

 

LEGGI ANCHE: X Factor 2014: il video che presenta i giudici… da piccoli

 

X FACTOR 8: TORNA ALESSANDRO CATTELAN – Quattro categorie, quattro giudici e un conduttore: Alessandro Cattelan, che per la quarta volta torna a dirigere i lavori di un programma che, per usare parole sue, «non ha paura di rischiare. Per me è molto facile condurre X Factor, perché è un programma che ti chiede molto, ma che ti dà altrettanto. Tutte le volte che pronuncio il nome del vincitore – ha aggiunto – penso sempre a tutto il percorso che abbiamo fatto insieme».

X FACTOR 8, I GIUDICI: MORGAN – Da istrione qual è, il leader dei Bluvertigo ha pensato bene di dare buca alla conferenza stampa milanese di questa mattina. Tra sorrisi e allusioni all’indole «da rocker» dell’artista, i presenti hanno sperato fino alla fine che potesse comparire, ma resta nell’aria solo l’ironica giustificazione che Victoria Cabello ha offerto ai giornalisti: «In realtà Morgan aveva un concerto a Padova e, sapete com’è fatto… lui è prolisso: parla, parla… Il concerto sta durando da due giorni». A nulla vale la richiesta di avere qualche dettaglio in più su cosa abbia trattenuto Morgan e dove: «Conoscete Morgan, vive in un mondo fantastico» è la risposta. E Victoria aggiunge, riprendendo la battuta sull’infinito concerto patavino: «Probabilmente adesso è in Autogrill». Di Morgan, per il momento, resta il ritratto che gli altri giudici fanno di lui. Prima tra tutti Victoria che, a margine della conferenza stampa, parla dell’affetto che li lega: «Lo conosco da quando avevo 16 anni – dice con un sorriso – Non è mai al posto giusto nel momento giusto, ma c’è quando ci deve essere. È lui che tiene vivo X Factor». Poi tocca a Fedez parlare del collega-giudice: «Siamo seduti ai poli opposti del tavolo e spesso ci siamo trovati all’opposto anche sui concorrenti e – assicura con fermezza – È giusto che sia così».

X FACTOR 8, I GIUDICI: VICTORIA CABELLO – «La musica se la ami non ti abbandona mai» – ha detto Victoria ai giornalisti, parlando di questa sorta di “ritorno alle origini” dopo la lunga esperienza di MTV. E descrivendo i concorrenti di quest’anno ha detto: «Abbiamo visto ragazzi che magari erano bravi, ma che non avevano talento. Per X Factor ci vuole qualcosa di diverso». Poi, ai giornalisti, racconta la sua esperienza con le “sue ragazze”, le concorrenti della categoria Donne Under 24: «Non ho mai pianto così tanto in vita mia. Quando vedo il talento mi emoziono, la bellezza è emozione e io nei loro confronti mi sento un po’ mamma. L’obiettivo per questi ragazzi è quello di avere una carriera prima di una carriera discografica, qualcosa che duri anche dopo che si sono spenti i riflettori». E i paragoni con Simona Ventura, visto che Vicky ha “preso il suo posto” prima a Quelli che il calcio e ora a X Factor? Lei precisa con un sorriso: «Io vengo chiamata, non sono in sostituzione di Simona ed è stata lei a scegliere di fare altro. Ci sarà sempre qualcuno che verrà prima di te e dopo di te. Rispetto moltissimo Simona – ha aggiunto – È una grandissima professionista che ha fatto resuscitare Miss Italia».

I GIUDICI: FEDEZ – Il giovane rapper milanese rappresenta davvero una novità assoluta: come ha sottolineato Mika a telecamere spente non si può pensare che possa sostituire Elio, né lui sembra avere la minima intenzione di farlo. «Io sono l’unico che non sono stato chiamato – ha detto il 24enne, al secolo Federico Leonardo Lucia – Mi sono proposto perché faccio parte di un prodotto nuovo e atipico e ho dovuto scrollarmi di dosso e far scrollare di dosso un po’ di pregiudizi». Anche Fedez, a dispetto dell’aria “da duro” ammette di non essere riuscito a trattenere qualche lacrima davanti ai concorrenti: «Ho pianto un sacco, e sono uno a cui non piace piangere davanti alle telecamere. È stata un’esperienza molto pesante dal punto di vista psicofisico: talvolta i casting sono finiti alle tre di notte e c’è voluto parecchio impegno per dare agli aspiranti concorrenti tutto il rispetto che meritano». E il rapporto con gli altri giudici? «Ci siamo annusati» – ha detto Fedez, riprendendo il discorso là dove lo aveva lasciato poco prima Victoria con una battuta: «Fedez è il più litigioso, sarà il Celebrity Death Match di X Factor».

X FACTOR 8, I GIUDICI: MIKA – Il cantante di “Grace Kelly” ha usato più degli altri giudici una parola forse poco comune in un talent show: tenerezza. Il che lascia intendere che il filo conduttore di X Factor 8 sarà appunto quello delle storie che saprà raccontare partendo proprio dai suoi stessi concorrenti. Eppure, il cantante libanese ha assicurato che «Il livello di talenti è molto alto» e che i ragazzi che si sono presentati alle audizioni «hanno capito ancora di più cosa vuol dire avere X Factor». Per questo, il compito dei giudici «non sarà quello di prenderli in giro», ma di «essere creativi insieme a loro per aiutarli a costruirsi una carriera». E, a dispetto, dell’accento british e di qualche svarione lessicale, Mika usa un’espressione milanesissima per descrivere i suoi Over 25: «Non sono dei ‘ciapapulver’» (letteralmente: “soprammobili che rimangono lì a prendere polvere” NdA). Una promessa che fa capire come, quest’anno, la concorrenza a X Factor sarà ancora più agguerrita.