|

Il giocatore di baseball abbattuto da un pallina a 140 km/h

Uno dei migliori giocatori di baseball della Major League americana, Giancarlo Stanton, è stato ferito gravemente da una pallina ricevuta in pieno volto. Il giocatore dei Miami Darlins è stato colpito dalla palla da baseball scagliata a 140 km/h dal lanciatore dei Milwaukee Brewers, ed ha riportato diverse fratture e ferite che mettono a rischio il proseguimento della sua stagione.

IL GIOCATORE DI BASEBALL ABBATTUTO DALLA PALLINA – L’incontro della Major League, il massimo campionato del baseball professionistico americano, tra i Miami Darlins e i Milwaukee Brewers è stata caratterizzata da un grave incidente di gioco.  Giancarlo Stanton,  uno dei migliori esterni destro della Major Leauge, è stato colpito in pieno volto dalla palla scagliata dal lanciatore dei Milwaukee Brewers,, Mike Fiers. La pallina da baseball è arrivata sul volto di Stanton ad una velocità stimata in 88 miglia orarie, circa 140 km/h, ed ha letteralmente abbattuto il giocatore dei Miami Darlins. Stanton si è immediatamente accasciato al suolo, ed ha portato lasciare il campo da gioco solo grazie all’intervento del personale medico che l’ha immediatamente soccorso.

GIANCARLO STANTON MIGLIORA – Giancarlo Stanton è stato portato all’ospedale, dove ha passato le ultime notti denotando un progressivo miglioramento. L’esterno destro dei Miami Darlins ha subito lacerazioni facciali, alcune fratture al volto e danni ai denti. Sul suo profilo Twitter il giocatore ha ringraziato tutti i fan per il supporto ricevuto, rimarcando di sentirsi meglio dopo il ricovero in ospedale. Stanton stava disputando un’ottima stagione, ma l’incidente potrebbe bloccarlo per i prossimi mesi. Secondo il sito della TV sportiva americana, Espn, la palla ricevuta in pieno volto potrebbe costringerlo alla conclusione anticipata della stagione, visto che un suo ritorno in campo a breve appare estremamente improbabile.

 Photocredit: Mike McGinnis/Getty Images