|

13 curiosità sulle risate che probabilmente non sapevi

Ridere fa bene alla salute, ci mette di buonumore e ci fa anche bruciare calorie. Queste e altre le curiosità sulle risate riportate dal Time.

Foto: Matt Cardy/Getty Images
Foto: Matt Cardy/Getty Images

1. Contrariamente a quanto si creda, quello che catalizza maggiormente la risata non è una battuta, ma l’interazione con un’altra persona.

2. Questo succede perché il moderno “ha-ha” si è evoluto in quanto forma di comunicazione. I nostri antenati utilizzavano un suono simile per far capire che una cosa era divertente, secondo quanto dichiara Robert R. Provine, professore di psicologia presso l’Università del Maryland.

3. Uno degli esperimenti effettuati da Provine dimostra che anche solo ascoltare delle risate registrate potrebbe evocare crisi di riso nei soggetti che ascoltano. Secondo la sua ricerca infatti, vi è una possibilità 30 volte maggiore di ridere quando si è in compagnia rispetto a quando si è soli.

4. Il numero di parole ideale per una barzelletta? 103.

5. «Non esiste una formula magica per le cose divertenti», ha detto Scott Weems, ricercatore presso l’Università del Maryland, ma spesso ridiamo quando vi sono le aspettattive che si capovolgono all’improvviso, prendiamo ad esempio una barzelletta di Groucho Marx: «una volta sparai ad un elefante in pigiama. Perché l’indossasse non lo so».

6. Ridere dai 10 ai 15 minuti al giorno fa bruciare dalle 10 alle 40 calorie.

7. il nostro apprezzamento per i fatti inaspettati comincia nella prima infanzia, infatti «si nota come i genitori possano far ridere i propri figli anche solo facendo una faccia buffa», ha detto Meredith Gattis, ricercatrice dell’Università di Cardiff.

8. Lo psicologo britannico Richard Wiseman ha rilevato come vi siano delle chiare preferenze regionali rispetto a quello che riteniamo divertente. Agli americani spesso piacciono le battute che includono un senso di superiorità, gli europei tendono a fare battute su argomenti che possono portare ansia, come il matrimonio o le malattie, mentre gli inglesi adorano i giochi di parole.

9. Un adulto ride tra le 15 e le 20 volte al giorno

10. «Gli stessi sensori del cervello che si attivano quando mangiamo cioccolato, si attivano anche quando troviamo qualcosa di divertente», ha detto Weems.

11. La ricerca ha collegato le risate con un aumento di funzione immunitaria, tolleranza al dolore, salute cardiovascolare e forse anche conservazione della memoria.

12. In una conversazione di 10 minuti vi è una media di 5,8 attacchi di risa.

13. Anche chi non ha il senso del’umorismo può trarre benefici da una bella risata, semplicemente fingendo di ridere. Infatti secondo uno studio del 2002 pubblicato su Psychological Reports, anche quando una persona ride forzatamente, il suo umore migliora.

(Photocredit: Scott Barbour/Getty Images)