|

Caparezza si arrabbia per le bottiglie di Coca-Cola con le sue canzoni

Ho saputo che una nota marca di bibite gassate avrebbe stampato stralci di “Fuori dal tunnel” sulle sue bottiglie. Mi preme dirvi, a scanso di equivoci, che sono all’oscuro di questa operazione dalla quale mi dissocio completamente, ritenendola oltretutto irrispettosa, anche perché di solito chi è fuori dal tunnel beve acqua.

Foto: Facebook/Caparezza
Click sull’immagine per ingrandire – Foto: Facebook/Caparezza

CAPAREZZA SI DISSOCIA – È un Caparezza piuttosto piccato quello che scrive sulla propria pagina Facebook dopo aver scoperto, appena qualche giorno fa, che in Italia circolerebbero bottiglie di Coca-Cola con stampati sull’etichetta alcuni stralci di una delle sue canzoni più famose. Michele Salvemini, che il mondo della musica conosce appunto con il nome d’arte di Caparezza, non sembra essere per niente entusiasta della trovata di Coca-Cola, sponsor ufficiale del Coca-Cola Summer Festival 2014, che in concomitanza con la messa in onda televisiva del concerto romano ha diffuso le nuove bottiglie con versi di canzoni famose stampate sull’etichetta, sull’onda del successo della scorsa estate di bottiglie e lattine con i nomi di persona. Caparezza ha accompagnato il suo sfogo con la foto di una bottiglia d’acqua senza etichetta, su cui ha scritto, a pennarello, un semplice «fuori dal tunnel». Il post ha ottenuto quasi 16.000 like e oltre 1.300 condivisioni.

MA NON CI SONO SOLO LE CANZONI DI CAPAREZZA – Tuttavia, le etichette “canterine” non riguardano solo le canzoni di Caparezza: Coca-Cola ne ha stampate in grandi quantità, pescando dai ritornelli e dai passaggi più famosi dei brani di diversi artisti, come Emma, Marco Sbarbati, Tiziano Ferro e Nina Zilli, solo per citarne alcuni, tutti cantanti della scuderia Universal Music Italia, partner discografico del Coca-Cola Summer Festival nonché etichetta discografica dello stesso Caparezza.

Guarda le foto:

 

LEGGI ANCHE: La campagna per la pace in Medio Oriente su Facebook e Twitter

 

CAPAREZZA E LA CAMPAGNA #DILLOCONUNACANZONE – Naturalmente, non si può pensare che Coca-Cola abbia scelto da sola quali canzoni stampare sulle etichette delle proprie bottiglie: l’intera campagna #dilloconunacanzone nasce infatti dalla collaborazione tra Coca-Cola e Universal Music, che hanno selezionato un certo numero di brani in grado di rappresentare diversi stati d’animo, in modo che il consumatore possa identificarsi nella canzone e, di conseguenza, anche in Coca-Cola. Caparezza, è vero, non ha partecipato al Coca-Cola Summer Festival ma, in quanto sotto contratto con Universal Music, la sua etichetta discografica può disporre delle sue canzoni, anche autorizzandone la pubblicazione sull’etichetta di una bottiglia di Coca-Cola.

(Photocredit copertina: Andrea Ciucci/LaPresse)