|

Quanto costa comprare un biglietto aereo su internet (e dove conviene farlo)

Quanto costa un biglietto aereo acquistato su siti on-line come Volagratis, Opodo o eDreams? Dipende. Dipende dalla compagnia scelta, dall’orario desiderato e dalla carta di pagamento utilizzata. E qui sta il talento del buon consumatore, ovvero la capacità di recuperare il miglior prezzo con la minore difficoltà possibile.

edreams biglietti (2)

SELVAGGIA LUCARELLI CONTRO EDREAMS – Selvaggia Lucarelli sul proprio profilo Facebook oggi ha proposto la storia di una sua amica che nell’acquistare dei biglietti aerei sul portale eDreams ha fatto una strana scoperta:

Dunque. Visto che tutti o quasi ci accingiamo a comprare voli per partire in vacanza, credo che i signori eDreams ( e le signore Visa&co) ci debbano delle spiegazioni. Una mia amica è andata sul loro sito per comprare un biglietto aereo Milano-Roma per il 2 settembre. Imposta il pagamento con Visa e il totale le viene 271 euro. A quel punto, per scrupolo, imposta il pagamento con Maestro e con grande sorpresa le viene fuori una cifra parecchio diversa: 92,50 euro. Insomma, più o meno 180 euro di differenza, mica bruscolini. Roba che a Roma ci vai altre due volte e ti fai pure il selfie col pilota. Chiede spiegazioni a eDreams su twitter. eDreams risponde , testuale, così: “Per ogni carta di credito o debito i costi di gestione sono diversi. Con Agos eDreams non paghi nessuna commissione.”. E tanti cari saluti. Capito? Visa ha 180 euro di costi di gestione in più rispetto a Maestro. Roba che gestire mezza giornata Claudia Galanti credo costi qualcosa in meno. Ma soprattutto: 180 euro me li chiami costi di gestione? Poi c’è la chicca. Con Agos non paghi costi di gestione. Agos è una revolving con taeg 17,80% . Che parlando come si mangia, vuol dire interessi alle stelle. Ergo la domanda ora è: chi fa il furbo? Visa? eDreams? Agos? Perché che qui ci sia un furbo è evidente, ma non si capisce bene chi. E che ci sia un pirla pure, solo che in questo caso è facilmente individuabile: il consumatore. Attendo spiegazioni serie e nel frattempo invito a segnalare alle associazione consumatori. E a prenotare a Gabicce mare, se le spiegazioni non sono esaurienti.

COSA DICE LA LEGGE – Innanzitutto vediamo cosa dice la legge. Nello specifico, è opportuno leggere il decreto legislativo 11/2010 che regola quelle che sono le spese per l’acquisto di beni con diversi strumenti di pagamento. In sostanza secondo la norma il fornitore di servizi può proporre delle riduzioni di prezzo nel caso dell’utilizzo di un particolare sistema di pagamento ma non può proporre balzelli peggiorativi per coloro che pagano con, ad esempio, diverse carte di credito. La questione viene spiegata chiaramente nei punti 3 e 4 dell’articolo 3 dello stesso decreto legislativo:

3. Il prestatore di servizi di pagamento consente al beneficiario di applicare al pagatore una riduzione del prezzo del bene venduto o del servizio prestato per l’utilizzo di un determinato strumento di pagamento compreso nell’ambito d’applicazione del presente decreto.

4. Il beneficiario non può applicare spese al pagatore per l’utilizzo di un determinato strumento di pagamento. La Banca d’Italia può stabilire con proprio regolamento deroghe tenendo conto dell’esigenza di promuovere l’utilizzo degli strumenti di pagamento più efficienti ed affidabili

IL CONFRONTO – A questo punto abbiamo provato a scoprire le condizioni di vendita di tre portali, eDreams, Volagratis ed Opodo, di uno specifico volo, sempre lo stesso, così da poter carpire le eventuali differenze di prezzo garantite dai servizi. Nello specifico, abbiamo cercato un biglietto per un volo andata-ritorno da Milano per Bari, con partenza il 15 agosto e rientro il 22. La soluzione più economica che abbiamo trovato è di Ryanair. Partenza alle 10 e 50 da Milano e rientro alle 6 da Bari. Prezzo 114,65 euro.

edreams biglietti (11)

Abbiamo provato la stessa ricerca su eDreams ed i risultati sono stati molteplici. La tariffa più bassa, sempre con Ryanair, è di 105,18 euro, con pagamento da effettuarsi attraverso una carta revolving agos/eDreams. Ed a seconda del metodo di pagamento prescelto, il prezzo aumenta:

 

 

LEGGI ANCHE: Alitalia-Etihad, il nodo esuberi e i timori per Malpensa

 

E certo si può rimanere colpiti da quanto appare. Il prezzo cambia a seconda della carta utilizzata. Una speculazione, all’apparenza. Ma ci rendiamo conto che non è così. Basta vedere il dettaglio di pagamento, qui selezionato nel caso di una transazione da effettuarsi con una carta Mastercard a debito:

edreams biglietti (10)

Viene specificato il prezzo massimo, che si ottiene usando una carta Paypal. E se si seleziona la stessa cosa qualora si decida di pagare con una carta Agos/eDreams, ecco che nei dettagli compare la scritta:

Prezzo con carta di credito più scontata (Carta Agos/eDreams): prezzo promozionale con quota di gestione gratuita.

Prezzo promozionale, quindi. Stessa dicitura ma diversa carta per Volagratis:

edreams biglietti (15)

Prezzo promozionale comprensivo di sconto pari a 19,65 € a persona a tratta valido pagando con Maestro

E con Opodo il prezzo promozionale lo si ottiene nuovamente usando una carta revolving, in questo caso Agos/Opodo.

Torniamo alla carta Agos/eDreams. A prima vista non sembra conveniente visto che gode di un TAN fisso al 14,50% ed un TAEG sempre fisso al 17,80%. Ciò significa che per un fido di 1.500 euro il cliente dovrà pagare 1.765,99 euro oltre ad una spesa mensile di gestione pratica di 1,25 euro al mese. A prima vista non appare conveniente ma certo non sta a noi giudicare un prodotto sul mercato. Quello è compito dei consumatori che potranno valutare serenamente costi e benefici del servizio.

IL CASO ROMA-MILANO – Infine abbiamo provato a simulare l’acquisto dello stessi quattro biglietti citati da Selvaggia Lucarelli per un volo di andata Milano-Roma con partenza dal capoluogo lombardo alle 20 ed arrivo a Fiumicino alle 21.10. Abbiamo scelto il pagamento con Visa e con carta Agos/eDreams:

Ed anche in questo caso eDreams conferma che il pagamento con la carta Agos è quello più scontato per un totale di 133,20 euro pari ad un prezzo per passeggero di 33 euro. Con Visa invece la spesa complessiva è di 235,20 euro con un costo di gestione di 102 euro mentre il prezzo per passeggero è di 58,80 euro. Per scrupolo andiamo a vedere cosa offre Alitalia: 197,20 euro.

edreams biglietti (24)

 

Quindi come sempre è opportuno in primis essere buoni consumatori, nel senso che è necessario affrontare una spesa come l’acquisto di un biglietto aereo con attenzione guardandosi intorno e studiando ogni condizione.