|

La meraviglia delle mutazioni genetiche nelle farfalle

Il ginandromorfismo è un’anomalia genetica per la quale il portatore appare come un mosaico composto da parti aventi caratteri maschili e altre con caratteri femminili. È dovuto alla distribuzione non bilanciata dei cromosomi sessuali durante una divisione cellulare nei primi stadi dello sviluppo embrionale. In quello bilaterale queste caratteristiche di presentano divise simmetricamente e, nel caso delle farfalle, si può tradurre in una resa cromatica completamente differente tra le ali da una parte e quelle dell’altra, anomalia che produce effetti spettacolari e bizzarri.