|

Il finto ginecologo che “visitava gratis” le ragazzine su Skype

La Nazione ci parla di una trappola sessuale via internet molto pericolosa che potrebbe trarre in inganno molte ragazze incapaci di valutare il rischio a cui vanno incontro. Parliamo della vicenda legata ad un messaggio inviato da un falso ginecologo che si propone di visitare le pazienti attraverso Skype, e quindi con una telecamera, grazie ad un macchinario altamente tecnologico.

 

Il finto ginecologo che visita gratis via Skype

IL MESSAGGIO – Il fatto è stato denunciato da una ragazza della provincia di Lucca che lo scorso sabato ha ricevuto uno strano messaggio:

 «Mi chiamo Angelo G(xxxxx) e sono un professore ginecologo. Se casomai mi aggiungi su Skype «angelo.gXXXXX90» (nel messaggio compaiono i riferimenti completi, ndr) oppure facebook. Io resterò gratis x sempre gratis (visite controlli etc etc). Ti aspetto, ciao»

Il presunto medico ha spiegato inoltre che le visite via Skype erano gratuite perché doveva farsi un po’ di pubblicità e che la sua tecnologia è particolarmente avanzata in quanto contempla l’utilizzo di «un macchinario americano giapponese, ultra tecnologico».

 

LEGGI ANCHE: L’app antivirus che era solo un bottone

 

LA DENUNCIA – La giovane ha segnalato il profilo dell’uomo non abboccando all’esca ed ha denunciato tutto alla polizia postale nel tentativo di proteggere eventuali vittime. La Polizia postale è però in grado di risalire grazie agli strumenti a propria disposizione alla persona che si nasconde dietro il falso profilo. Due mesi fa, ad esempio, un uomo di Bologna che aveva adescato con un sistema simile una ragazzina di 16 anni, convincendola a collegarsi via Skype per mostrargli le sue parti intime è stato catturato dagli agenti.