|

Giornata della Terra: i doodle di Google per la tutela dell’ambiente

Dal colibrì rosso al macaco giapponese, passando per il pesce palla, la medusa quadrifoglio, lo scarabeo stercorario e il camaleonte velato. Sono gli animali scelti da Google per celebrare con sei doodle animati la Giornata della Terra (Earth Day), festeggiata  un mese e due giorni dopo l’equinozio di primavera, il 22 aprile di ogni anno. L’obiettivo della ricorrenza è quello di sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali del pianeta e della tutela dell’ambiente.

Giornata della Terra Doodle Google 3

 

GIORNATA DELLA TERRA: I SEI DOODLE ANIMATI DI GOOGLE –  Già lo scorso anno Google aveva celebrato l’anniversario con un doodle. Quest’anno sono stati sei quelli scelti da Mountain View per ricordare l’evento, nato il 22 aprile 1970, quando 20 milioni di cittadini americani si mobilitarono per una manifestazione a difesa della Terra.  Dal 26 febbraio 1971 parteciparono le Nazioni Unite. Oggi alla Giornata della Terra aderiscono 192 paesi del mondo.

La Giornata della Terra è la più grande manifestazione ambientale del pianeta. Fortemente voluta dal senatore statunitense Gaylord Nelson e promossa ancor prima dal presidente John Fitzgerald Kennedy, è in grado di coinvolgere ogni anno fino a un miliardo di persone. Nel nostro Paese è l’ “Earth Day Italia“, l’organizzazione partner dell’Earth Day Network, a promuovere l’anniversario e le finalità dell’evento su tutto il territorio nazionale, favorendo lo sviluppo di progetti ed iniziative per la tutela del pianeta. Per la 44ma edizione della Giornata della Terra, Earth Day Italia ha scelto Arisa, la cantante vincitrice dell’ultima edizione di Sanremo, come testimonial d’eccezione del “Concerto per la Terra 2014”, l’iniziativa collegata all’evento. Sul proprio sito ufficiale Earth Day Italia ha pubblicato tutti gli altri eventi più rilevanti e gli appuntamenti previsti a sostegno delle tematiche della sostenibilità ambientale e della valorizzazione e della promozione del territorio.

GREEN CITY – Le Nazioni Unite hanno deciso di dedicare l’Earth Day 2014 alla sfida ambientale delle “green cities”, le “città verdi“. Nel nostro Paese la Coldiretti ha denunciato la perdita nell’ultimo ventennio del 15% delle campagne a causa della cementificazione e dell’abbandono: è stata ridotta di 2,15 milioni di ettari la terra coltivata. Le conseguenze? Circa sei milioni di cittadini vivono in aree a rischio idrogeologico, con il pericolo di frane e alluvioni che riguarda ben il 9,8% dell’intero territorio nazionale.

NASA E #GLOBALSELFIE – Mentre Google ha dedicato sei doodle ad hoc per l’evento, la Nasa ha invece invitato tutti a realizzare e condividere sui social network un autoscatto, da diffondere con l’Hashtag #GlobalSelfie e indicando il luogo dove è stato scattato.