|

Aury: la ragazzina di Venaria che si uccide per gli insulti su Ask

Corriere e Repubblica raccontano oggi la storia di Aury, ragazzina di 14 anni che viveva in provincia di Venaria e che si è uccisa ieri buttandosi dal sesto piano per una serie di insulti che aveva ricevuto su Ask. Racconta Repubblica:

«Sei bruttissima, ma quanti anni hai? Ne dimostri 10», scriveva per esempio sul suo profilo Ask.fm un anonimo. La ragazza, che viveva a Venaria, nel Torinese, con la sorella maggiore e i genitori, non si era mai sentita bella, ma quei commenti crudeli e gratuiti potrebbero aver affossato ancora di più la sua autostima, fino a convincerla ieri notte a saltare nel vuoto senza nemmeno un grido. Si è vestita con gli abiti di sempre: scarpe da ginnastica, jeans e felpa mentre in casa tutti dormivano. Anche il cagnolino che lei adorava. È salita dal terzo al sesto piano ed è saltata giù dalla finestra delle scale. L’ha trovata un vicino che ieri mattina era uscito presto per andare a lavorare.

Una foto della ragazzina, da Repubblica:

aury venaria

 

Il Corriere racconta:

Perché l’ha fatto? «Non saprei… lei si sentiva brutta e diceva che non avrebbe mai trovato un fidanzato», ha spiegato la sorella maggiore. La procura per i minorenni di Torino, però, vuole capirne di più e, dopo aver disposto il sequestro di telefonino e computer, sta passando al setaccio le ultime settimane di vita di questa ragazza che sognava Fedez, il giovane rapper milanese: «È il mio idolo, amo le sue canzoni e una su tutte: il Cigno nero», scrive più volte in Rete postando una foto in leggings e la maglietta con l’immagine del suo mito.