|

I venezuelani nudi su Twitter per protesta

In segno di protesta contro l’uso della violenza da parte della polizia nel corso delle manifestazioni antigovernative che hanno infiammato il loro paese, diversi cittadini venezuelani hanno deciso negli ultimi giorni di mostrarsi senza veli su Twitter coprendo con le mani le loro parti intime. Ad innescare la particolare iniziativa è stato il caso degli studenti dell’Università Centrale del Venezuela spogliati e picchiati nel campus universitario da alcuni sostenitori del governo a volto coperto.

 

venezuelani nudi per protesta 2

 

 

GLI HASHTAG ANTIVIOLENZA – Gli hashtag #MajorDesnudesQue (ovvero «Meglio nudi che») e #DesnudosConLaUVC sono diventati dunque nel giro di poco tempo un modo per esprimere il rifiuto della persecuzione nei confronti dell’opposizione popolare che dura – dicono gli utenti – oramai da troppo tempo. Gli scontri in strada sono diventati più frequenti dal mese di febbraio, con il susseguirsi di numerose manifestazioni di protesta contro la mancanza di sicurezza e l’elevata inflazione. Fino ad oggi sarebbero morte almeno 39 persone.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(Fonte immagini: Twitter)