|

Le foto da eroi dei bambini malati di cancro

Marina Proksch-Park è una 35 enne di Badehorn (Bassa Sassonia, Germania), lavora come disegnatrice tecnica e ha l’hobby della fotografia, cosa che l’ha portata a mettere in piedi il progetto “Flugkraft“, che si occupa di bambini malati di cancro, riporta Spiegel Online.

https://www.facebook.com/flugkraft
https://www.facebook.com/flugkraft

IL PROGETTO – La Proksch-Park racconta che l’idea le è venuta in mente dopo aver fotografato il bambino malato di tumore di un’amica, che era così contenta di queste foto, quindi alla Proksch-Park è venuta l’idea di offrire un servizio fotografico anche ad altre famiglie in questa situazione. In un secondo momento, dopo che le famiglie le hanno permesso di usare gli scatti per il progetto, l’interesse nei confronti del suo lavoro è salito notevolmente. Nelle foto i bambini non sembrano vittime, ma eroi: «è questo che voglio trasmettere», ha detto la donna. Le famiglie che affrontano questo dramma sono famiglie normali che cercano di affrontare la vita di tutti i giorni in modo normale, per quanto possibile.

Leggi anche: La supermulta per aver nascosto gli effetti cancerogeni di un farmaco

IL PROBLEMA DEL CANCRO – La fotografa tramite il suo progetto vuole aiutare le famiglie ed educare il pubblico al problema del cancro, stimolando le persone a capire il fatto che chiunque può essere un potenziale donatore di midollo osseo. Inoltre è possibile sostenere l’iniziativa acquistando dei braccialetti sull’apposito sito. Ora la pagina Facebook del progetto è nota a molte persone e anche a molti ospedali, La Proksch-Park racconta di passare due- tre ore con le famiglie scattando le foto ai bambini e solo dopo che va a casa a modificare le foto si rende conto del dramma che queste persone stanno vivendo «è un onore per me il fatto che le famiglie mi accolgano», ha concluso la fotografa.