|

Tutti i candidati del MoVimento 5 Stelle alle Europee

«Non abbisogno di promettere di attenermi al programma, perché il programma è completamente parte di me e io non posso che essere me stesso». Simone, attivista 5 Stelle, posta così la sua dichiarazione di intenti delle Europee. È uno dei tanti 4 mila attivisti circa che hanno sognato ieri di entrare nel MoVimento 5 Stelle in Europa, dove le circoscrizioni a 5 stelle pullulano di visi sconosciuti e assistenti (e parenti) di eletti 5 Stelle a Roma.

MoVimento 5 Stelle Europee candidati

SFONDI E FUORIONDA – Alcune frasi sono ad effetto e alcune clip hanno retroscena speciali. «Il concetto è semplicissimo. Ci stanno fregando da 20 anni. Ci stanno trasformando in una colonia tedesca» spiega Marco, attivista pisano.

Antonio Oliva calabrese, all’estero da anni, spiega la sua su dimissioni e dissidenti: «Io sono disposto a farmi punta di questa freccia ma dietro questa freccia ci deve esser tutta la vostra potenza. Perché non potete dire in Europa mandiamocelo da solo» (5:31):

Alberto, che ha alle spalle una onlus (Amici di Totò a prescindere), ha qualche problema col tasto Rec. Fuorionda dal 27:43:

Pasquale usa We are the champions dei Queen come sottofondo musicale (molto leggero). Lo fa aprendo le “coscienZie” delle persone:

Mentre qui ci sono problemi con le onde del mare: «L’audio – spiega il candidato – è quello che è, purtroppo, la gente intorno non si fa mai i cavoli propri e per avere un poco di discrezione mi sono dovuto spostare sulla battigia».

Il più vivace? Quello di Massimo Castiglione che gira (anche lui) con la Boldrini in macchina e ha acquistato i biglietti per il tour teatrale di Beppe:

LEGGI ANCHE: Sondaggi: se si votasse oggi 20 grillini a Strasburgo

FAMOSI A 5 STELLE – E i vips? Sono tanti. A partire da Leonardo Metalli, giornalista Rai e attivista di Giornalisti MoVimento. Da tempo nel panorama 5 Stelle neanche un anno fa postò l’inno alle Europee grilline. Che sia profetico? Non solo, spunta Matteo Ponzano, conduttore di Radio Reset, una delle candidature “più blasonate”.

E poi c’è la blogger (vicinissima ai 5 Stelle) Silvia Fossi che si lancia in un video dal sapore romantico:

Altri? Dario Pataccini (ex candidato sindaco nel Idv nel 2005), già finito sotto accusa nello scandalo del 2012 per le interviste ad esponenti politici a pagamento in Emilia Romagna. L’Ordine dei Giornalisti lo sanzionò con sei mesi di sospensione. Lui, che ora gira l’Italia realizzando video con Nik il Nero, si trova a correre con la cantautrice Wanda Montanelli (anche lei con un passato legato a Idv) e con Ernesto Tinazzi storico capoccia del meet up romano 878. Di loro abbiamo già parlato ieri qui. Anche il compagno di Mu di Tinazzi, Alberto Magarelli, è in corsa per Strasburgo:

C’è anche Niccolò Valentini, figlio del giornalista Giovanni. I due scrissero a due mani il libro “Voto di scontro”.

 

ASSISTENTI E PARENTI – Spazio anche ai collaboratori. E parenti. Come il fratello dell’ex senatrice del gruppo 5 Stelle Fabiola Anitori. Qui la presentatura di Attilio. Parenti? Non solo. Potrebbero rivelarsi profetiche le perplessità espresse ieri sera dal deputato 5 Stelle Walter Rizzetto:

 

Chi corre? Fabio Massimo Castaldo, assistente di Paola Taverna. Vincenzo Gulisano, osteopata siciliano attivista di zona 2 a Milano, vicinissimo alla senatrice Laura Bottici, Gianluca Zandini, spalla del deputato Sorial, Emanuele Menicocci assistente della senatrice Fattori. E poi ancora Andraghetti (ufficio stampa del fedelissimo bolognese Max Bugani e ora collaboratore 5 Stelle per la Commissione Difesa), Ivan Pastore (spalla del deputato Barbanti). Spunta anche Marco Canestrani, ex dipendente della Casaleggio & Associati. Insomma non manca più nessuno: chi passerà il primo turno delle votazioni on line?