|

Genoa-Sampdoria (0-1), goal, azioni e commenti

GENOA-SAMPDORIA, TRIONFA LA SAMPDORIA – La Sampdoria vince il derby con un goal di Maxi Lopez. La squadra di Mihajlovic si allontana sempre più dalla zona retrocessione e condanna il Genoa al limbo. La curva del Genoa festeggia con fumogeni e bandiere mentre la Sampdoria festeggia in campo con i giocatori che godono e si abbracciano per quello che è un successo che vale una stagione.

genoa sampdoria (31)

GENOA-SAMPDORIA, SOLO GENOA – La Sampdoria è troppo schiacciata all’indietro a protezione del fortino con il Genoa che continua a macinare gioco andando vicino al goal senza però riuscirci. Manca sempre l’ultimo tiro per i ragazzi di Gasperini come dimostra quest’occasione che vede Da Costa bloccare una palla prima dell’intervento di Calaiò. Intanto fuori per la Sampdoria Kristicic per Renan.

genoa sampdoria (29)

GENOA-SAMPDORIA, NERVOSISMO IN CAMPO – Mihajlovic grida ai suoi, Sculli grida all’arbitro, De Silvestri grida a Matuzalem ammonito per un fallo su Gabbiadini. Intanto per il Genoa entra Calaiò per Marchese, con i rossoblu che hanno lanciato l’assalto all’arma bianca dalle parti della porta difesa da Da Costa. A questo punto i blucerchiati possono solo prendere tempo raccogliendo vari falli. I ragazzi di Mihajlovic cercano di soffrire per tre punti a dir poco fondamentali per la classifica blucerchiata. Poi ci sono azioni estemporanee come quella di Sestu che va vicino al goal del 0-2, ma certo l’angoscia è palpabile.

genoa sampdoria (28)

GENOA-SAMPDORIA, MAXI LOPEZ SVEGLIA LA SAMP – La Sampdoria cerca di emergere con Gabbiadini, Obiang e Maxi Lopez, oggi immenso. Ed è Maxi a scaldare i pugni di Perin che respinge mentre il Genoa approfitta dei cambi di fronte con Fetfatzidis, Bertolacci ed Antonini che cercano di spingere. Al momento però Da Costa sembra tranquillo, merito anche della sicurezza di Gastaldello mentre Mustafi si è un po’ sgonfiato, così come Gilardino. Intanto esce Eder per Sestu, nuovo acquisto della Sampdoria.

genoa sampdoria (26)

GENOA-SAMPDORIA, OCCASIONE PER IL GENOA – Il Genoa è padrone del campo mentre la Sampdoria continua a non cambiare, segno che la panchina blucerchiata non è al livello di quella dei cugini, anche se a breve entrerà Obiang. Intanto la Sampdoria si salva ancora grazie al Genoa che non concretizza un’occasione d’oro cincischiando in mischia davanti alla porta di Da Costa, con Burdisso che perde il tempo giusto per segnare.

genoa sampdoria (25)

GENOA-SAMPDORIA, SECONDO GOAL ANNULLATO AL GENOA – E per la seconda volta il Genoa va in goal in fuorigioco. Questa volta è Konaté che buca Da Costa con un pregevolissimo tocco di sinistro. Ma anche questa volta la difesa della Sampdoria è salita perfettamente lasciando il numero 77, uscito per Sculli, solo oltre la linea della palla. Segno della bontà del lavoro del tecnico della Sampdoria mentre il Genoa deve affinare la qualità del proprio gioco.

genoa sampdoria (24)

GENOA-SAMPDORIA, MONOLOGO GENOA – La Sampdoria si è smarrita, con il Genoa che sta dominando in questa fase di gioco. I rossoblu di Gasperini stanno prendendo metri con gli avversari che scalano all’indietro. Nel frattempo si scalda Sculli mentre Gabbiadini e De Silvestri cercano di tenere la palla il più lontano possibile dalla porta difesa da Da Costa. 

genoa sampdoria (22)

GENOA-SAMPDORIA, IL VALORE DEI SINGOLI – È finora uno dei migliori derby degli ultimi anni. Ma a far notizia sono i tentativi dei singoli. Spesso l’azione viene sacrificata in nome dell’iniziativa del giocatore che spera d’iscrivere il suo nome nella storia del derby. Per la Samp fanno questo errore Maxi Lopez, Eder e De Silvestri mentre per il Genoa sono Antonini, Bertolacci ed Antonelli a partire a ricerca della gloria. Intanto la pioggia aumenta ed il gioco palla a terra si fa sempre più difficile.

genoa sampdoria (21)

GENOA-SAMPDORIA, IL GENOA CAMBIA PELLE – Il Genoa appare trasformato rispetto alla prima frazione. Con l’ingresso di Fetfatzidis la difesa rossoblu passa a tre con Antonini che cerca di chiudere gli spazi anche con le cattive. Il centrocampo rossoblu al momento appare però leggermente intasato, con Marchese che non trova il suo posto mentre Konaté cerca di ripartire. La Sampdoria adesso aspetta all’indietro lasciando sfogare gli avversari, ed intanto Mihajlovic fa scaldare la panchina. Probabilmente tra breve entrerà Obiang, forse per Kristicic che in questo inizio di ripresa appare un po’ svagato.

genoa sampdoria (20)

GENOA-SAMPDORIA, LA SAMP PARTE FORTE – Pronti via e la Sampdoria va vicinissima al goal con Soriano che raccoglie un tocco delizioso di Eder e di sinistro manda contro Perin che spedisce in angolo. Intanto il Genoa si prepara al primo campo con De Maio (forse il migliore dei suoi) che esce al posto di Fetfatzidis. Volano i primi fischi a Marassi. Il greco dovrà fare compagnia a Gilardino, con l’ex Milan troppo solo nell’area della Sampdoria.

genoa sampdoria (19)

GENOA-SAMPDORIA, LE COREOGRAFIE – Come in ogni derby che si rispetti, spazio alle coreografie di entrambe le squadre. Da sottolineare lo striscione polemico da parte dei tifosi della Samp che ricordano la questione del rinvio del derby inizialmente previsto alle 12.30 di domenica. (Photocredit Sky / Lapresse)

GENOA-SAMPDORIA, FINE PRIMO TEMPO – Junior Da Costa, portiere della Sampdoria, protagonista negli ultimi cinque minuti del primo tempo, con un suo rinvio chiude il primo tempo con la Sampdoria che chiude la prima frazione in vantaggio. Il Doria dovrà mantenere alto il proprio agonismo mentre il Genoa non ha nulla da recriminare. Anzi, forse a Pegli dovrebbero chiedersi perché investire in tanti terzini senza puntare su qualcuno che giostri la palla. Solo Konaté merita la sufficienza piena mentre Bertolacci ed Antonelli, nonostante le occasioni, hanno compiuto molti errori. Viste le premesse, il secondo tempo sarà a dir poco eccitante.

genoa sampdoria (15)

GENOA-SAMPDORIA, GOAL ANNULLATO AL GENOA – Goal di Antonelli annullato al Genoa per fuorigioco dello stesso giocatore e di Gilardino. Il Genoa è però improvvisamente cresciuto con tre azioni pericolose. Ed in tutte e tre c’è lo zampino di Konaté che prima imbecca di testa Gilardino, con Da Costa che blocca, poi scarica su Bertolacci che da trenta metri tira una bomba messa in angolo da Da Costa mentre nel terzo caso è il fuorigioco di Antonelli e Gilardino a negare il goal al Genoa. La Sampdoria si rende conto del pericolo e si spreme con l’obiettivo di chiudere il primo tempo in vantaggio.

genoa sampdoria (14)

GENOA-SAMPDORIA, I TANTI PROBLEMI DEL GENOA – La squadra di Gasperini non riesce a trovare il bandolo della matassa. Colpa della posizione di Antonelli e De Ceglie che non riescono a leggere i tempi in difesa, con il risultato che dal lato destro De Silvestri e Gabbiadini fanno quello che vogliono. Per vie entrali Bertolacci patisce Soriano che fa tanto lavoro oscuro mentre Burdisso appare ancora troppo svagato. La Sampdoria legittima il risultato con Maxi Lopez che sta giocando per due, vista la voglia e l’energia che ci mette. E Mustafi va vicino al secondo goal per la Sampdoria.

genoa sampdoria (12)

GENOA-SAMPDORIA, EDER-LOPEZ COPPIA D’ORO – Il goal del vantaggio ha galvanizzato la Sampdoria con i blucerchiati che cercano di guadagnare campo puntando sull’incredibile intesa tra Eder e Maxi Lopez che sembra ringiovanito di dieci anni. Sarà contento Obiang, visto che anche Kristicic appare in palla. Il Genoa dal canto suo cerca di mettere a posto le idee ma Marchese appare spesso impreciso mentre Burdisso non rischia l’intervento. I migliori tra i rossoblù sono Di Maio e Konaté, ma gli altri aspettano forse la fine del primo tempo.

genoa sampdoria (10)

GENOA-SAMPDORIA, GOAL DELLA SAMPDORIA – Maxi Lopez porta in vantaggio la Sampdoria. Mustafi raccoglie palla dalla tre quarti e manda verso Maxi Lopez dopo che Burdisso (abbastanza deconcentrato) buca l’intervento. L’attaccante argentino chiama la palla a gran voce e la riceve da Eder che a sua volta aveva raccolto da Mustafi con un uno-due che ha visto il numero 7 della Samp capace di mandare alle spalle di Perin. Sampdoria in vantaggio grazie al nuovo acquisto di questa finestra invernale con Mihajlovic che ha creduto fin da subito sul suo ex giocatore di Catania.

genoa sampdoria (9)

GENOA-SAMPDORIA, AMMONITO MUSTAFI – Il primo ammonito della partita è il tedesco d’origine albanese Mustafi che piomba su De Ceglie per un’ammonizione giusta. La partita sta però leggermente cambiando in favore della Sampdoria. La squadra di Mihajlovic sembra avere più gamba mentre il Genoa inizia a chiudersi in difesa. Un appunto. Quanto ci fate che Di Maio a fine stagione lascerà Genova?

genoa sampdoria (8)

GENOA-SAMPDORIA, GIOVANI IN MOSTRA – Konaté e Di Maio al momento sono i migliori in campo per il Genoa mentre per quanto riguarda la Sampdoria Mustafi giganteggia tra difesa e centrocampo mentre Kristicic sembra si stia scaldando. In tutta questa gioventù da sottolineare l’impegno di Gilardino per il Genoa e di Maxi Lopez per la Samp, due giocatori che danno profondità e costringono gli avversari a coprirsi.

genoa sampdoria (7)

GENOA-SAMPDORIA, EQUILIBRIO A CENTROCAMPO – Le due squadre si temono e si rispettano. Per questo abbondano i falli specie nell’area mediana del campo. Da sottolineare l’impegno di Maxi Lopez che appare rigenerato nonostante siano passati solo pochi giorni dal suo ritorno a Genova mentre Kristicic sembra avere un conto in sospeso con Matuzalem. Per il Genoa Antonelli si fa vedere mentre Bertolacci cerca di contenere i lanci di Palombo.

genoa sampdoria (6)

GENOA-SAMPDORIA, UN’OCCASIONE PER PARTE – Il Genoa va vicino al goal del vantaggio grazie a Matuzalem che approfitta di un controllo leggero di Soriano, al secondo errore in cinque minuti e in contropiede passa al centro per Gilardino in ritardo di pochi secondi. Sul ribaltamento di fronte Palombo va vicino al vantaggio con una punizione che va fuori di pochissimo.

genoa sampdoria (5)

GENOA-SAMPDORIA, INIZIO PIROTECNICO – La partita promette bene, con entrambe le squadre che provano subito a spaventarsi. La Sampdoria appare leggermente più arrembante con Eder che si è già distinto in un paio d’occasioni. Per il Genoa al momento da notare la concentrazione di Di Maio e di De Ceglie pronto a limitare a suon di spallate l’avanzata di De Silvestri.

genoa sampdoria (4)

GENOA-SAMPDORIA, LE FORMAZIONI – Le squadre scendono in campo con le formazioni confermate rispetto alla vigilia. Unica differenza nella Sampdoria l’impiego dal primo minuto di Maxi Lopez al centro dell’attacco con Eder in linea con Soriano e Gabbiadini mentre Kristicic retrocede con Obiang in panchina.

genoa sampdoria (2) genoa sampdoria (3)

GENOA-SAMPDORIA, L’ATTESA – Lo stadio di Genova è tirato a lucido in attesa che inizi l’attesissimo derby. Il pubblico di fede genoana intanto fa sentire la sua voce con una coreografia spettacolare.

genoa sampdoria

GENOA-SAMPDORIA, LA PRESENTAZIONE – Genoa e Sampdoria scendono in campo questa sera allo stadio Ferraris di Genova nell’atto finale della 22esima giornata di Serie A con entrambe che cercano i tre punti per chiudere una volta per sempre il discorso legato alla salvezza. Si gioca questa sera dopo la scelta di rinviare l’incontro, precedentemente previsto per il 2 febbraio alle 12.30 sia per la concomitanza della fiera di Sant’Agata sia per le proteste dei tifosi.

genoa-sampdoria

GENOA-SAMPDORIA, PERCHÈ DI LUNEDI – La partita è stata spostata a 48 ore dal suo inizio originario a causa di problemi di ordine pubblico. Lo stadio sorge nel quartiere di Marassi, a poca distanza da San Fruttuoso, area in cui era prevista per domenica la fiera di Sant’Agata. E vista la presenza di migliaia di genovesi che accorrono ogni anno alla manifestazione dedicata alla Santa ed il ruolo che riveste per la città la partita, si è scelto di spostare l’incontro anche per via delle proteste da parte del tifo organizzato e dei semplici spettatori che hanno ritenuto una mancanza di rispetto da parte di Lega Serie A e Sky quella di fissare la partita ad un orario, le 12.30 di domenica, che mal si conciliava con le esigenze della città.

 

LEGGI ANCHE: L’esilarante video dei deputati che fanno 

 

GENOA-SAMPDORIA, LA PROTESTA DELLA CITTÀ – Non solo. A causa dell’importanza della partita sia per le due tifoserie sia per le migliaia di emigrati genovesi in Sud America, la scelta di posizionare l’incontro ad un orario ritenuto offensivo in quanto generalmente dedicato alle partite di seconda fascia ha fatto scatenare la protesta con il rischio che gli spalti potessero essere vuoti per protesta. Per tutta questa serie di fattori si è quindi deciso di spostare la partita a questa sera. L’ambiente ne ha ovviamente risentito. Gian Piero Gasperini, allenatore del Genoa, ha denunciato la scarsa concentrazione della squadra e dell’ambiente mentre Sinisa Mihajolvic, tecnico della Samp, si è detto disposto a scendere in campo martedì a mezzanotte, pur di giocare.

GENOA-SAMPDORIA, IL PIANO DI MIHAJLOVIC – La Sampdoria non è stata rivoluzionata in questo calciomercato. Unico arrivo di peso quello di Maxi Lopez dal Catania, già blucerchiato la scorsa stagione, che dovrebbe completare il tris d’attacco con Eder e Gabbiadini. Per il resto la Sampdoria giocherà con la migliore formazione possibile, con in porta Da Costa, in difesa protetto da De Silvestri, Mustafi, Gastaldello e Regini, che dovrebbe prendere il posto di Costa. A centrocampo spazio a Palombo ed Obiang con uno a scelta tra Kristicic e Soriano. Se invece dovessero giocare tutti e due, allora la panchina toccherebbe a Maxi Lopez con Eder unica punta sostenuto da Gabbiadini.

GENOA-SAMPDORIA, GIOCA BURDISSO – Il Genoa, rivoluzionato come sempre accade ad ogni sessione di mercato, dovrà cercare un amalgama nuovo e questo potrebbe diventare un problema, specie se di fronte c’è una squadra arrabbiata e desiderosa d’imporre il proprio ritmo come la Sampdoria che, lo ricordiamo, sente di dover vendicare lo 0-3 subito nel girone d’andata, quando in panchina c’era Delio Rossi. Davanti al portiere Perin dovrebbero giocare Burdisso, Marchese e De Maio, in vantaggio su Portanova. A centrocampo spazio sulle fasce per Antonini e De Ceglie mentre in mezzo ci saranno Matuzalem e Bertolacci.

GENOA-SAMPDORIA, LE FORMAZIONI – Queste le formazioni che andranno quindi in campo a Marassi a partire dalle 20.45. Il Genoa giocherà con il 3-4-3: Perin; Di Maio, Burdisso, Marchese; Antonini, De Ceglie, Matuzalem, Bertolacci, Fetfatzidis, Konaté; Gilardino, Antonelli. La Sampdoria invece si affiderà al 4-2-3-1 con Da Costa; De Silvestri, Mustafi, Gastaldello, Regini; Palombo, Obiang; Gabbiadini, Krsticic, Soriano con Eder unica punta.

LEGGI ANCHE: 

I 10 goal più belli dei top player che giocheranno ai Mondiali di calcio 2014

Le telegiornaliste sportive più belle del pianeta

Il catfight del secolo fra Mario Balotelli e Dj Francesco era una bufala