|

L’iPhone che va a fuoco mentre ce l’hai in tasca

Finita all’ospedale con ustioni di primo e secondo grado alle gambe: è la disavventura vissuta da una tredicenne di Kennebunk, nel Maine, cui ha letteralmente «preso fuoco» l’iPhone che portava in tasca.

iphone prende fuoco 3

IPHONE IN FIAMME – Secondo quanto riporta Examiner, l’incidente è avvenuto qualche giorno fa a scuola, dove la ragazzina frequenta l’ultimo anno delle scuole medie: durante la lezione si sarebbe sentito un piccolo scoppio, e dalla tasca dei pantaloni avrebbe cominciato a uscire del fumo. Subito alcune compagne di classe le sono andate incontro per aiutarla, cercando di levarle il prima possibile i pantaloni che stavano bruciando. La pronta reazione delle compagne avrebbe evitato alla studentessa conseguenze probabilmente più dolorose: una volta caduto a terra, l’iPhone, un modello di vecchia generazione, mostrava vistose bruciature sulla parte posteriore.

 

 

MAI TENERE IL CELLULARE IN TASCA – Andrew Palmieri, capo del servizio di emergenza medica della città, ha sottolineato la pericolosità di tenere un telefono cellulare nella tasca: sedendoci sopra inavvertitamente, infatti, è possibile danneggiare la struttura in modo tale da causare lo «scoppio» della batteria, che contiene sostanze chimiche. Si tratta di un evento piuttosto raro ma possibile, come testimonia il caso in questione.

 

LEGGI ANCHE: Quanto sono pericolose le batterie al Litio?

I COMPLIMENTI DEL PRESIDE – Il preside della scuola, Jeff Rodman, si è complimentato con gli studenti e con i primi soccorritori per come hanno saputo reagire all’incidente: le ustioni della ragazzina guariranno nel giro di poche settimane.