|

Ecco come sono i Daft Punk senza elmetto

I due membri dei Daft Punk, Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo, sono entrambi 39 enni e ormai fanno musica dal lontano 1993. Oltre ad avere delle indiscutibili qualità artisitiche, i due si sono sempre fatti distinguere per l’alone di anonimato che ha protetto i loro volti dall’occhio indiscreto del grande pubblico. Bangalter spiega a Rolling Stone che i caschi che indossano non sono un’operazione di marketing, ma vogliono dare l’idea di una fantascienza glam, un modo di avvolgere la musica dei Daft Punk all’interno di una teatralità pop che va dai Kraftwerk fino a Ziggy Stardust.

Leggi anche: Gli elmetti dei Daft Punk prima e dopo la cura

Daft Punk come back to France with their Grammys
Foto: Splash News

I CASCHI – Naturalmente il fatto che indossino I caschi incuriosisce ancora di più le persone: i due sono stati fotografati all’areoporto di Parigi mentre impilavano i bagagli sul carrello evitando di guardare l’obiettivo della macchina fotografica, riporta l’Huffington Post. «Una cosa che mi piace dell’indossare una maschera è che in questo modo non ci sono persone che vengono da me a ricordarmi ogni giorno quello che ho fatto, è bello essere in grado di dimenticare», ha detto Bangalter. Era il 2001 quando i due hanno deciso che non si sarebbero mai esibiti come Daft Punk senza caschi. Da allora la promessa è sempre stata mantenuta, quindi elmetto o non elmetto, concentriamoci sulla musica.