|

Cosa succede se vai a vedere Nymphomaniac con mamma e papà

Chi non si è mai trovato in grave imbarazzo quando, guardando una scena di sesso contenuta in un film, ci rende improvvisamente conto di avere al proprio fianco i propri genitori? L’imbarazzo è tale da non scomparire nemmeno quando il cinema diventa un lavoro, come è successo a Craig Johnson, regista di The Skeleton Twins, che a Vulture ha raccontato la propria disavventura. Johnson, che in questi giorni si trovava al Sundance Film Festival, aveva accompagnato i genitori alla proiezione del film a sorpresa del festival, credendo che si trattasse dell’ultima fatica di Wes Anderson, regista di cui la madre è grande fan. Invece, il film in questione era Nymphomaniac Vol. I, il chiacchieratissimo film di Lars Von Trier, pieno zeppo di scene di sesso.

Nymphomaniac Lars Von Trier 1

NYMPHOMANIAC, LA RECENSIONE DELLA MAMMA – Non potendo lasciare la sala, Johnson e la sua mamma Julee sono rimasti fino alla fine e, una volta superato l’imbarazzo, il regista le ha chiesto cosa ne pensasse del film. La «recensione» di Julee Johnson è stata così acuta che il figlio ha deciso di raccontarla in alcune sue parti. Il film è narrato dal punto di vista della protagonista Joe, interpretata da Charlotte Gainsbourg che racconta la sua vita sessuale dall’infanzia fino alla mezza età. La Gainsbourg è protagonista di molte scene di sesso, scene che la signora Johnson ha liquidato in poche parole:

Nessun genitore vorrebbe mai vedere la propria figlia comportarsi in quel modo. Eppure è affascinante. L’ultimo uomo… Ero curiosa di vedere come avrebbe fatto a finire e, cavolo, ce l’ha fatta

Guarda le locandine del film:

E della scena di sesso con Uma Thurman ha detto al figlio:

Non pensi che sia stata eccezionale? Non mi ricordo nemmeno quale è stato il suo ultimo film

Eppure, al di là delle molte scene di nudo, nel film c’è qualcosa di troppo:

Tutta quella nudità non mi ha disturbata troppo. Ma penso che quel montaggio con tutti quei genitali maschili non fosse necessario

Guarda il trailer:

E il papà?

Mio marito Steve era abbastanza dubbioso sul restare. Ma quando siamo arrivati al punto dove il signore più anziano tira fuori il libro di Izaak Walton e cominciano a paragonare il sesso alla pesca si è fatto prendere e ha detto: ‘ Sembra interessante, resto ancora un po”.

 

LEGGI ANCHE: Nimphomaniac, la scena di sesso (con leopardi e organi) censurata da Youtube

 

La domanda finale è quella di rito: direbbe alle sue amiche di andare a vederlo?

Probabilmente no. Non ho ancora superato l’imbarazzo di quando ho consigliato loro di vedere Trainspotting.

Eppure, assicura il regista, sua madre non vedrebbe l’ora di vedere la seconda parte di Nymphomaniac.