|

«Kim Jong-un ha fatto giustiziare tutta la famiglia di suo zio»

Tutta la famiglia di Jang Song-thaek giustiziata per ordine di Kim Jong-un. La notizia non è confermata dalle agenzie ufficiali di Pyongyang ma sarebbe già trapelata in occidente da fonti di stampa sudcoreane: il dittatore nordcoreano avrebbe ordinato di eliminare tutti i componenti della famiglia di suo zio, Jang Song-thaek, già giustiziato lo scorso autunno con l’accusa di tradimento. Secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo El Periódico insieme all’esecuzione dello zio sarebbe stata «purgata» l’intera famiglia, comprese le donne e i bambini.

Kim Jong-un

 

«TUTTI GIUSTIZIATI, ANCHE I BAMBINI» – El Periódico cita l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, che si rifarebbe a una fonte che, sotto anonimato, avrebbe rivelato che «Tutti i parenti di Jang sono stati giustiziati, compresi i bambini». Tra i «purgati» ci sarebbero i figli e le figlie dello zio del dittatore, la sorella Jang Kye Sun e suo marito Jon Yong-jin, ambasciatore a Cuba, oltre che a un nipote, Jang Yong Chol, ambasciatore in Malesia.

Guarda le foto: 

 

 

LEGGI ANCHE: Il Guardian: la storia dello zio di Kim divorato dai cani è falsa

 

GIUSTIZIATI POCHI GIORNI DOPO JANG SONG-THAEK – L’esecuzione sarebbe avvenuta lo scorso dicembre a Pyongyang, pochi giorni dopo l’uccisione di Jang Song-thaek. La fonte avrebbe raccontato anche che le vittime sarebbero state letteralmente trascinate fuori dai loro appartamenti per essere uccise in una «esecuzione su larga scala – ha concluso Yonhap – Per non lasciare nessuna traccia».

(Photocredit: Getty Images) 

 

LEGGI ANCHE: