|

Microlavoro: come avere tutto quello che vuoi su Internet a 5 euro

In tempo di crisi vince l’arte di arrangiarsi. Così, sul web si trovano tanti microlavori a poco prezzo. Vuoi scrivere un libro? Vuoi un logo per la tua attività? Vuoi una recensione ad hoc per Trip advisor? Nessun problema. Basta avere 5 euro ed il gioco è fatto. Tutto in rete, tutto via Paypal ed entro poche ore il servizio è ricevuto dritto dritto sul tuo pc. O anche a domicilio: dal massaggiatore al maestro di pattini in linea.

National Unemployment Rate Rises To 9.1 Percent

(Photocredits Getty Images)

UNA RICARICA UN SERVIZIO – La rete pullula di siti ad hoc per comprare le occasioni. Si va da cinquee.it che offre servizi alla modica (e fissa) cifra di cinque euro, ai call people disposti a chiamare per te: «Per una carica telefonica di 10 euro vi offro assistenza telefonica configurazione e utilizzo ftp. Prendo 10 euro ogni mezzora e posso stare al tel maximo un’ora», propongono su Telefonate.net. Su ricariche telefoniche.net si offrono spiegazioni su Mirc: «Ciao, per una carica di 10 euro tim ti spiego per mezzora come funziona il linguaggio di programmazione di mirc. Ho iniziato a programmarlo nel 1999 e tutt’ora lo uso. Garantisco massima serietà». Un servizio una ricarica. Non avendo però una contrattazione in carne ed ossa spesso dietro allettanti proposte si possono nascondere vere fregature.

guarda gli annunci:

BESTIE DA SOCIAL – «Salve mi propongo come chat moderator per siti web, disponibile festivi feriali ed orari notturni. Connessione adsl ed esperienza nel servizio clienti», propone Kira per arrotondare. C’è chi invece punta tutto su Facebook: «Vuoi seguaci per il tuo profilo? Riceverai 3000 mi piace in pochissimo tempo! Non devi far altro che ordinare ed inviare un messaggio con un link del proprio profilo (se desideri seguaci) o della propria pagina Facebook (se desideri i mi Piace)». Il tutto ovvio a soli 5 euro. Cinquee spiega bene la filosofia del microlavoro nella sua bio:

Ogni servizio può essere pagato -tra utenti- in varie modalità come contanti, ricariche postepay, ricariche telefoniche, bonifico, vaglia o paypal a discrezione dei singoli, senza alcuna commissione. Cinquee è un servizio gratuito, tanto che è possibile inserire le offerte anche all’interno della pagina cinquee di facebook.

C’è chi si propone videomaker e ti monta il filmino delle vacanze, chi ti photoshoppa, chi produce una lista contatti di duemila persone con la pagina Facebook della tua attività.

LEGGI ANCHE: «Vi racconto la truffa degli annunci di lavoro all’estero»

TRA FILE PER LA SPESA E APP – «Ciao, per 30 euro paypal o postepay, pagamento in 2 trance 15 prima e 15 dopo la consegna del lavoro, vi realizzo un logo professionale con stemma e nome compagni. Disponibili vari formati», propone un grafico. Mentre invece c’è una ragazza della zona di Comacchio disposta a fare la spesa, compagnia ad anziani, visite all’ ospedale e dog sitter. «Cucino un piatto a casa tua in soli 30 minuti», offre una altra ragazza, con spesa, ovvio, a carico del cliente. Sotto c’è perfino il menù extra: +10% per case fuori dal GRA, piatti aggiuntivi a 15 euro, torta di compleanno a 25, drink in caraffa a 5. Tra gli annunci spunta pure l’esperto Snai:

Fino a gennaio 2014 invio giornalmente le combinazioni già pronte da giocare al calcioscommesse online o in ricevitoria con percentuali di vincita altissime. Elaborate da uno dei massimi esperti (supervincente!) italiani in fatto di calcioscommesse. Vi saranno recapitate giornalmente nel primo pomeriggio di ogni giorno nella vostra casella email.

Non solo. Per chi vuole offrire un servizio a poco o per chi lo cerca mentre è a spasso per Roma nessun problema. Esiste anche l’app per sistemi iOS dedicata ai piccoli impieghi. Grazie al pulsante “Cerco” si trovano gli annunci di lavoro per tutta Italia, con diversi filtri, come tipologia, regione, provincia e città. Si chiama Ta4Job:

TUTTA COLPA DEI GIG – L’Italia però arriva dopo gli Stati Uniti dove il microlavoro è oramai una filosofia di vita. La gigonomics, ovvero l’economia fondata sui gig, minilavori, che durano pochissimo è oramai una realtà consolidata. Si tratta di freelance secondo alcuni, surplus nelle buste paga secondo altri. Si può anche girare il mondo vivendo da gig. Dipende da quanto ti fai pagare il tuo lavoro, da quanta qualità offri e dalla lista di aziende hai sotto per l’outsourcing. Uno dei primi pezzi sull’era Gig lo scrisse Tina Bown del Daily Beast. Era il 2009 ed era accompagnato da un sondaggio che documentava l’aumento del fenomeno: «La motivazione migliore per intraprendere il lavoro supplementare? Un secondo lavoro che in realtà era un hobby e si è trasformato in una operazione di money-making (48%)». Ora però i tempi sono cambiati e siccome siamo in una terra di romantici c’è chi propone qui in Italia un impiego particolare: «Raccontami brevemente la tua storia d’amore o la persona a cui vuoi bene e io la trasformo in una lettera d’amore, romantica o da lacrime, della lunghezza che preferisci. Utile per regali di compleanno o anniversari, per farsi perdonare, per ringraziare o semplicemente per dimostrare il proprio sentimento». Comprarla? La trovi disponibile a nove euro su Novee. Addio serenate, sempre se non trovi qualcuno disposto a cantarle al posto tuo.

LEGGI ANCHE: