|

Giangiacomo Calligaris: il Generale morto nell’elicottero dell’esercito precipitato

Un elicottero dell’esercito è scomparso dai radar e si ipotizza possa essere caduto in zona Monte Marta, vicino a Viterbo. In quella zona l’Enel ha segnalato una linea elettrica aerea tranciata. Lo si apprende, in una nota, dei vigili del fuoco del Lazio. Lo riporta l’Ansa

sciame api montecitorio 7

LE RICERCHE – Altri elicotteri dell’ esercito si sono già alzati in volo – viene spiegato nella nota – per effettuare la ricerca ed è stata “effettuata richiesta da parte del Comando dei vigili del fuoco di Viterbo alla Wind per il tracciamento del numero cellulare del pilota”

ELICOTTERO RITROVATO – L’elicottero scomparso nel viterbese e’ caduto. Secondo quanto apprende l’ANSA il relitto e’ stato ritrovato. Le due persone che erano a bordo sono morte

IL GENERALE –  Sono morti i due ufficiali dell’Esercito che erano a bordo dell’elicottero AB206 impegnato in un’operazione di addestramento nel Viterbese e precipitato nella tarda mattinata di oggi. A quanto apprende l’AGI, tra le vittime c’e”è anche il generale Giangiacomo Calligaris, il comandante dell’intera Aves, l’aviazione dell’Esercito italiano. Era lui il pilota addestratore a bordo dell’elicottero precipitato. Accanto c’era il tenente Paolo L. Il velivolo èprecipitato nella zona di Monte Romano, area di abituale addestramento dell’Aves. Probabile causa sarebbe stato l’aver incrociato alcuni cavi dell’alta tensione che hanno bloccato le pale del rotore e fatto precipitare il velivolo, senza lasciare scampo ai due ufficiali a bordo

(Immagine di repertorio/Pezzo in aggiornamento)