|

Il povero Pd e il cavallo “pieno di troie” di Berlusconi (Crozza Ballarò)

Crozza a Ballarò esordisce con la sua copertina ridendo sguaiatamente delle dimissioni di Cuperlo: “Ma chi se ne frega! E poi lui ci ha fatto un governo su Berlusconi”. E infierisce: “La parte del Pd favorevole a governare con il centrodestra è contraria al fatto che la parte contraria a governare con il centrodestra parli con il centrodestra. E’ una follia! E’ come se mi rifiutassi di fare usare le mie pantofole all’amante di mia moglie”

CROZZA A BALLARO’ – E poi immagina come l’hanno detto a Bersani: “Pier, abbiamo una notizia buona e una cattiva…”. E poi su Berlusconi al Pd: “Non hanno fatto entrare il cavallo di legno che aveva portato. Il famoso cavallo pieno di troie”. Quindi Crozza si dedica alla legge elettorale, “che non è come il porcellum, diciamo come un porcellum fatto col glutine”.  Non manca un excursus sul culo di Berlusconi. Fate voi in che senso.