|

Gerardina Speranza e Maurizio Savarese: i due politici arrestati

Gerardina Speranza e Maurizio Savarese militano rispettivamente nel Partito Democratico e in quel che resta del Centro Democratico. Ma non hanno solo l’interesse per la politica in comune: ora sono anche insieme per un fatto di cronaca, come racconta Libero oggi in un articolo a firma di Peppe Rinaldi. Ovvero, sono stati arrestati:

Gerardina Speranza, ginecologo, dirigente Asl di prima fascia (circa 100mila euro annui solo di emolumenti pubblici) che avrebbe dovuto essere in ambulatorio e invece si trovava nel suo studio privato al Vomero, quartiere bene di Napoli. Ma tu guarda la coincidenza. L’altro è quello di Maurizio Savarese, di San Giorgio a Cremano che medico non è bensì un ordinario dipendente dello Stato con garanzie, obblighi e stipendio del caso.

Ma cos’hanno i due di particolare?

Il medico è una dirigente del Partito Democratico eletta nell’ultima tornata nell’Assemblea nazionale in una lista di sostegno per Gianni Cuperlo.Originaria della provincia di Salerno, la Speranza è stata anche segretario di sezione del Pd di Arzano, candidata alle «Parlamentarie », consigliere comunale ed assessore, candidata al consiglio provinciale di Napoli. Figura molto conosciuta nell’am – biente per l’impegno a favore dei malati di tumore attraverso una onlus da lei stessa fondata, si è lasciata ammanettare senza profferir parola. Ieri mattina è comparsa insieme agli altri cinque arrestati, dinanzi al giudice per la direttissima dopo una notte trascorsa ai domiciliari.

E Savarese?

Savarese invece è ancora più in linea con il «fate come dico ma non fate come faccio»: è assessore comunale a San Giorgio in quota Centro Democratico che, per chi non lo sapesse, è una sorta di casa di riposo per alcuni reduci dell’Idv e di altre formazioni minori, tra cui quella dell’onnipresente Bruno Tabacci.