|

Francois Hollande e Julie Gayet: il sexy scandalo che ha travolto l’Eliseo

Non bastavano i sondaggi flop, che avevano mostrato il crollo della sua popolarità tra i francesi. Il criticato presidente francese Francois Hollande rischia ora di essere travolto dal gossip, dopo lo scoop del settimanale Closer sulla sua presunta relazione con l’attrice Julie Gayet.  Sette pagine di dossier speciale, con tanto di scatti, per documentare «l’amore segreto del Presidente» socialista con la protagonista della pellicola appena uscita “Ames de papier”.  Dall’Eliseo non sono arrivate smentite, ma è stata denunciata «una violazione della privacy», alla quale Hollande, è stato spiegato, «ha diritto negli stessi termini degli altri cittadini». Per questo il presidente ha minacciato di ricorrere alle azioni legali, valutando di querelare la rivista. La stessa già criticata nel 2012 dopo aver pubblicato le immagini della duchessa di Cambridge Kate Middleton in topless. E la stessa che ha promesso di eliminare dal web l’articolo incriminato, dopo le polemiche.

Francois Hollande amante Julie Gayet Closer 2
Lo scoop di Closer sulla presunta relazione tra Francois Hollande e l’attrice Julie Gayet

FRANCOIS HOLLANDE-JULIE GAYET: LO SCANDALO ALL’ELISEO – Sotto accusa, come avevano rivelato i sondaggi, per la crescente disoccupazione, il prelievo fiscale ritenuto eccessivo e la gestione del fenomeno dell’immigrazione, su Hollande si è abbattuto così anche lo scandalo sentimentale. Le voci di una relazione segreta del presidente, legato ufficialmente alla giornalista Valerie Trierweilersi rincorrevano da circa un anno. Allora vennero denunciati una serie di «trasferimenti riservati» del capo di stato francese. Nel numero di dicembre era stato il settimanale “L’Express” a parlare di un presidente che si concede «uscite riservate». Si spiegava: «Esce dalla residenza presidenziale, talvolta dai cancelli del lato di Coq, quello in fondo al parco», scriveva L’Express. Scoop, in toni minori, ai quali si era accodato anche il quotidiano Le Monde, quando, una settimana fa, aveva accennato alle presunte”scappatelle” di Hollande. Ma è stato Closer a pubblicare un vero dossier sulla presunta relazione segreta, con tanto di fotografie. Nelle immagini pubblicate dal settimanale si vede una donna – ovvero, l’attrice 41enne Julie Gayet, secondo Closer – arrivare di notte in un palazzo di Parigi. In un altro scatto, invece, viene immortalato un altro uomo che somiglia alla guardia del corpo dello stesso Hollande. Secondo il settimanale, anche un altro uomo sarebbe arrivato sul posto, irriconoscibile perché indossava un casco nero: lo stesso presidente, nella ricostruzione di Closer. Per il giornale, tra fine dicembre e inizio gennaio, Hollande sarebbe così arrivato nella casa parigina dell’attrice, dove, si spiega, avrebbe «preso l’abitudine di passare la notte». Con tanto di denuncia: «Sono foto sorprendenti, che pongono anche la questione legata alla sicurezza del presidente», ha ammonito Closer.

Francois Hollande amante Julie Gayet Closer 4

Il segreto di questi incontri sarebbe custodito da «una sola guardia del corpo, la stessa che porta anche dei croissants», ha riferito il settimanale. L’annuncio della querela potrebbe non bastare al presidente socialista, che rischia ora di finire trascinato dalle polemiche sulle sue presunte scappatelle.  Ufficialmente, il presidente francese, già separato dall’ex candidata socialista all’Eliseo, Segolene Royal (dalla quale aveva avuto quattro figli) ha come compagna la giornalista Valerie Trierweiler. Pur abitando in quella che viene ribattezzato l’«ala madame» dell’Eliseo, da tempo giravano rumors su una presunta crisi, con i due che conducevano ormai vite separate. Già in passato i giornali di gossip transalpini avevano parlato del carattere complicato di Valérie Trierweiler, che poco avrebbe apprezzato la vicinanza di alcune donne al suo compagno. In passato, la Premerie Dame aveva anche ammonito i giornalisti, chiedendo il rispetto della privacy: «Prego le mie sorelle e i miei fratelli – i colleghi giornalisti, ndr – di rispettare le nostre vite. Chiedo cortesemente di non accamparsi davanti la nostra casa, preghiamo di comprendere», aveva spiegato su Twitter. Per ora, da Trierweiler, non sono arrivati commenti sullo scoop di Closer.

IL VIDEO GALEOTTO – Ad alimentare i sospetti sulla relazione tra Hollande e Julie Gayet  – che aveva già presentato denuncia, nel marzo dello scorso anno, alla Procura di Parigi per identificare gli autori delle voci sulla sua presunta relazione con il presidente (circolate sui social network), ndr – era stato un filmato dello scorso anno. In piena campagna elettorale l’attrice aveva partecipato alla realizzazione di un video nel quale definiva Hollande come una persona «umile», «formidabile» e «all’ascolto», in modo reale, della gente. Dopo la pubblicazione dello scoop, Hollande è stato difeso dal premier francese, Jean Marc Ayrault, che ha sottolineato come sia necessario il «rispetto della sua vita privata», senza replicare a chi chiedeva un suo parere sulla vicenda.

LE REAZIONI – Ma sui social lo scoop continua a rimbalzare, così come sui media transalpini: «Felici di sapere che le mie tasse servono per pagare una guardia del corpo che porta cornetti alle amanti», attacca un utente su Twitter.

 

Non è certo l’unica. C’è chi scherza con i paragoni con Silvio Berlusconi:

 

O chi si domanda se sia consapevole dei rischi sulla sicurezza:

 

Altri, invece, spiegano di non interessarsi della questione, sottolineando come siano ben altre le questione per cui Hollande è responsabile, con l’elevata tassazione su tutte.

Photocredit: Lapresse/Closer/L’Express