La vignetta “blasfema” sul Papa che ha fatto arrabbiare i lettori del Fatto

di - 03/05/2011 - Un disegno di Manara ritrae Karol Wojtyla beato tra le donne-angelo in Paradiso. E i lettori scrivono indignati Un disegno di Milo Manara, forse il più grande disegnatore italiano, ha fatto arrabbiare i lettori del Misfatto. Scherzare coi fanti e

Un disegno di Manara ritrae Karol Wojtyla beato tra le donne-angelo in Paradiso. E i lettori scrivono indignati

Un disegno di Milo Manara, forse il più grande disegnatore italiano, ha fatto arrabbiare i lettori del Misfatto. Scherzare coi fanti e lasciar stare i santi è una massima un po’ abusata, ma evidentemente ancora valida, visto che il disegno, pubblicato in prima pagina sull’inserto satirico del Fatto il primo maggio, ha scatenato una ridda di proteste, di cui oggi il quotidiano dà conto con la risposta della redazione:

L eggo ogni giorno il vostro quotidiano fin quasi dalla sua nascita ed approvo la linea editoriale: era davvero necessaria una voce come la vostra. Ma da cattolico non posso approvare il vignettone di in prima pagina del M i s fa t t o . Capisco che la satira deve essere dissacrante, ma, lungi dall’e ssere un fondamentalista o un creazionista, mi sento offeso dal vedere quella figura rappresentata a quel modo. Voi, forse, non capite che cosa può significare per un cattolico vedere offesa una persona amata, ma da buoni democratici dovreste sapere che il rispetto della dignità altrui è un fondamento costitutivo della democrazia. Nonostante questo, continuerò a comprare e leggere ogni giorno il vostro quotidiano, nella speranza che sappiate essere più riflessivi nei confronti della sensibilità di chi Vi sostiene. Grazie e cordiali saluti. Antonio De Lorenzo, Messina

S ono una lettrice dal primo numero e mi identifico perfettamente nella linea del giornale. Ma sono anche credente e oggi partecipo con gioia alla beatificazione del mio Papa. Mi sento offesa dall’immagine nel Misfatto nuova conduzione. E mi dispiace il doppio perché è un bellissimo disegno del grande Manara che ammiro tanto e continuerò, non per questo, ad a m m i ra re . Barbara Biciocchi

D esidero comunicarvi che sono rimasto profondamente addolorato per la raffigurazione di Giovanni Paolo II fatta nel numero del M i s fa t t o . Manca il rispetto dei sentimenti dei Vostri lettori, che si inquadra tra i principi tutelati dalla nostra Costituzione, di cui, peraltro, il quotidiano si fa sosten i t o re . Emilio Rosso

Ed ecco la risposta pubblicata oggi:

C ari lettori, il nostro giornale ha, per pura coincidenza, un direttore e un vicedirettore che sono entrambi credenti. Peccatori, ma credenti. Non bigotti, ma credenti. Sapevamo bene che la tavola di Milo Manara sulla copertina del nostro inserto satirico avrebbe creato disagi anche forti in una parte dei nostri lettori. Disagio che rispettiamo. Eppure abbiamo deciso di pubblicarla ugualmente, per una serie di motivi: 1) La satira, da che mondo è mondo, se la prende con la politica, la religione, l’economia, il sesso e gli altri elementi fondamentali della vita dell’uomo. E lo fa, per sua natura, in modo urticante, corrosivo, controcorrente, eccessivo. Mai compiacente. Ma è satira, ribaltamento delle verità precostituite, provocazione, paradosso, anticonformismo, e come tale va accettata o rigettata in blocco. Mai edulcorata. 2) Quando abbiamo deciso di arricchire il Fatto con un inserto satirico, ci siamo impegnati con chi lo realizza a non censurarlo mai, riservandoci soltanto il diritto di ripulirlo da volgarità gratuite. Perché esistono anche volgarità motivate, fondate (quando ci vuole ci vuole). A nostro avviso però la tavola di un grande pittore come Manara non è né volgare né gratuita. Manara ha passato la vita a disegnare bellissime donne così come (per chi ci crede) sono state create. Il Paradiso lui lo immagina così, anche per i papi: un luogo dove l’amore è libero e dove le donne sono creature meravigliose. Sono i suoi personalissimi angeli (riconoscibili dalle ali). 3) La satira sulla religione, nella fattispecie sui papi, non è appannaggio degli anticlericali, né tantomeno degli anticristiani. Dante Alighieri, cristiano doc, cacciò all’inferno ben due papi: Celestino V, un uomo santo che però “fece il gran rifiuto”, e Bonifacio VIII, molto meno santo, che era addirittura ancora vivo e regnante, ma Dante trovò il modo di farne annunciare l’i mminente arrivo agli inferi. Se papa Giovanni Paolo II fu sicuramente un sant’uomo, è legittimo e doveroso rammentare, proprio nel momento della beatificazione, le scelte politiche e “t e m p o ra l i ” controverse e anche sbagliate della Chiesa durante il suo lungo pontificato: la gestione opaca dello Ior, il salvataggio del suo amico Marcinkus, la visita a Pinochet, la mano dura contro i dissenzienti (Kung, teologi della liberazione), la scarsa attenzione al dramma dell’Aids e allo strumento per prevenirlo (il profilattico) e così via. 4) Non bisogna confondere l’i nserto satirico di un giornale con il giornale vero e proprio: il Fatto ha dibattuto ampiamente sulla beatificazione di papa Wojtyla, per esempio con un corposo forum fra l’ateo Flores d’Arcais e il credente Marco Politi (e oggi con le opinioni di Massimo Fini e ancora di Politi). E abbiamo mantenuto un atteggiamento sempre rispettoso, anche quando la critica ci pareva doverosa, nei confronti della Chiesa e soprattutto della religione. 5) La censura, per un giornale come Il Fatto che ha scelto come linea politica la Costituzione, è quanto di più odioso si possa immaginare. Anche quando la satira ci spiazza, ci disturba, ci rovina la digestione, non ci pare corretto né giusto censurarla. Altrimenti ci mettiamo sullo stesso piano di quei fondamentalisti islamici che lanciarono la fatwa contro un vignettista, reo di aver satireggiato il profeta Maometto. Cari lettori, ci auguriamo di avervi, se non convinti, almeno illuminati sulle ragioni delle nostre scelte, magari opinabili ma sempre assunte in piena trasparenza e buona fede.

121 Commenti

  1. residuamerdacciacomunista scrive:

    Ormai il comunismo è alla fogna! Dai noti orrori del comunismo [centinaia di milioni di anticomunisti assassinati dal regime infame] alle vignette contro gli avversari. Se fossimo in russia, stalin o ceausescu viventi e regnanti, il Papa verrebbe assassinato.
    Questo è il comunismo! Merdaccia e nulla più!

    • Orailcomunistatiapreilculo scrive:

      Sei spacciato. Tu sarai il prossimo ad essere deporarto nei gulag. Mentre voi dormivate nei sogni del bunga bunga, noi ci siamo moltiplicati ed ora siamo pronti per farvi il culo!

      La tua fine è vicina! Viva Stalin! Viva il comunismo! Viva L’ateismo di stato!

    • Margherita scrive:

      ma quante cazzate da una e dall’altra parte!
      ma non vedete che nella vostra opposizione siete uguali?
      intolleranti e ciechi uno nei confronti degli altri

      • Batuff scrive:

        Guarda che il secondo era ironico e stava facendo il verso al primo. Credo.

        • Margherita scrive:

          ma guarda dopo tutti i commenti che ho letto è difficile distinguere l’ironia dalla verità… spero però che lo siano (ironici) entrambi!!! :-D

        • lu scrive:

          Ma era scemo lo stesso anche se era ironico. Ha ragione Margherita, credete di essere diversi e invece siete uguali.

          • lu scrive:

            In altri casi ho apprezzato questo tipo di ironia; so che non interessa a nessuno sapere perchè in questo caso io non apprezzo(non sono megalomene fino a questo punto), ma io voglio dirlo lo stesso, lo dico per me stessa, non per gli altri: non lo apprezzo perchè in questo forum gli anticattolici sono stati molto prepotenti e cafoni.
            Il resto(le religioni, le ideologie…)passa e questo è quello che rimane e che conta.

  2. pasquale scrive:

    Facile fare della satira sui Cattolici che ha fatto della non violenza la propria vita
    i giornalai e i vignettisti di una sinistra becera ci vanno a nozze.
    Lungi da loro offendere l’Islam,la paura fa novanta,un solo termine per definirvi.
    CODARDI.

    • Margherita scrive:

      beh… io sono cattolica, o meglio sono cristiana, ma dire che i cattolici hanno fatto della non violenza la propria vita non è proprio giusto… ti ricordo che in passato ci sono state crociate ed inquisizioni sotto il nome della Sacra Romana Chiesa e anche oggi comunque molte intolleranze sarebbero da bandire se proprio il fine è quello di ottenere la pace
      per quanto riguarda il discorso delle vignette sull’Islam ricordo anche a te quella sulla maglietta che tutto tronfio indossava Calderoli e che raffigurava Maometto…

    • lu scrive:

      Non hai tutti i torti , Pasquale , e te lo dico da sinistra, quindi il mio parere vale doppio. Offendere chi crede in una religione, in qualsiasi religione è sempre una cosa becera.
      Attenzione: ho detto offendere chi crede in una religione, non criticare una religione, anche facendo satira.
      Sono uguali a Calderoli e alla sua maglietta.

      • Margherita scrive:

        lo penso anche io Lu
        ma ritengo che difendere a spada tratta una religione additandola come portatrice di pace, quando questo alla fine non è poi così vero (e ripeto… lo dico da cristiana!), e allo stesso tempo mentire dicendo che la stessa cosa non è stata fatto contro l’islam (vedi Calderoli), non è corretto
        che poi chi si è detto anticattolico abbia usato un linguaggio offensivo più di quanto non lo sia la vignetta stessa è purtroppo un dato di fatto…

        • lu scrive:

          Ciao Margherita.
          Io penso che tutte le religioni possano essere portatrici di pace o di guerre, dipende anche dal periodo storico.
          I valori del Cristianesimo sono molto belli, poi le varie religioni che vi si ispirano hanno portato avanti politiche positive o negative nei vari periodi storici; che in questo momento parte dell’ Islam sia più integralista di buona parte del Cristianesimo è un dato di fatto; poi ci sono le eccezioni: io(da cattolica così segnata all’anagrafe ma assai poco praticante) preferirei abitare in Turchia piuttosto che nell’Irlanda del Nord.
          E’ vero che giustamente noi stiamo molto attenti a non offendere gli islamici e chiunque professi qualche altra religione, ed è vero che noi a sinistra ( una parte della sinistra in realtà) non sempre abbiamo le stesse attenzioni nei confronti dei cattolici.
          Va anche detto che è capitato a tutti (credo) di pensare : ” No, cavolo , neanche stavolta si fanno i p.a.c.s o i d.i.c.o, colpa dei cattolici”; però l’essere clericali o anticlericali è per alcuni qualcosa di acritico e di estremista , legato ad una ideologia più che a una scelta personale.
          Io ho preso questa posizione in questo dibattito(in questo specifico caso, poi magari un altro caso è diverso) perchè ho visto più qualunquismo e arroganza negli anticattolici che nei cattolici.
          Ciao!

  3. nopth scrive:

    ahahah mi ricorda una vignetta di ‘cuore’ in cui si vedevano i personaggi della cappella sistina con dei cazzi enormi

  4. Silvan scrive:

    Tremenda caduta di stile di Manara. La vignetta non dice nulla ed è alquanto disgustosa. Vediamo piuttosto di rispedirli ad Avignone (se ce li vogliono).

  5. lu scrive:

    A proposito: i miei commenti erano contro altri commenti che ho letto qui e non contro la vignetta. Riguardo alla vignetta: a me non ha scandalizzato , ma non mi ha fatto ridere.
    Era abbastanza scontata come vignetta, un po’ insipida.
    Ad ogni modo il Fatto Quotidiano valuterà cosa fare.
    Perchè ha ragione Margherita.
    - Libero il fatto quotidiano di fare la satira che vuole
    - Liberi i lettori cattolici di incazzarsi
    - Libero il fatto quotidiano di scegliere come continuare
    -Liberi lettori cattolici di sceglere se continuare a comprare il fatto quotidiano o di passare ad altre letture: La Repubblica, Il Corriere , Libero , Il Giornale….

    • Margherita scrive:

      è lo stesso che ho pensato anche io
      da cristiana pensante sono rimasta indifferente alla vignetta perché l’ho vista solo come una sorta di provocazione per attirare su di se l’attenzione forse un po’ sopita in questi periodi
      ciò che non mi è piaciuto sono stati i commenti offensivi che volevano dimostrare l’ottusità di quei cattolici “bigotti” e invece hanno dimostrato solo la propria ottusità…

  6. Margherita scrive:

    Riporto un commento che avevo già fatto ad un altro articolo ma che vale anche per questo:

    “Io credo che qui si stia cadendo nel solito errore di generalizzare tutti:
    dire che gli atei sono migliori dei credenti è esattamente come dire che chi vota per un partito è migliore di chi vota per l’opposto, è come dire gli italiani sono migliori dei francesi, come dire che i settentrionali siano migliori dei meridionali, è come dire che chi vive in piemonte è migliore di chi vive in trentino, è come dire che i bianchi siano migliori dei neri, o che i maschi siano migliori delle femmine, che gli eterosessuali siano migliori degli omosessuali…

    insomma per farla finita… non si può fare di tutta un’erba un fascio… l’intelligenza è individuale e chi lo è veramente non si fa condizionare da altri fattori, siano essi religiosi, politici, razzisti, sessisti o nazionalisti”

  7. mago prof.Silva scrive:

    NON CAPISCO TANTA ANIMOSITA’ PER NIENTE , IL PAPA E’ UN MORTALE UGUALE E IDENTICO A TUTTI GLI ALTRI UOMINI, CONSIDERARLO, SANTO 0 UOMO SPECIALE
    E’ DA SPROVVEDUTI, DIFATTI LA SCIENZA MONDIALE HA DIMOSTRATO CHE TUTTE LE RELIGIONI APPARTENGONO ALLA CIARLATANERIA, L’AVESSERO FATTA A ME LA VIGNETTA MI AVREBBE DIVERTITO, MA PER I FEDELI E’ DIVERSO DIFATTI, DOVE LA FEDE SI POSA ANCCHE LA MERDA DIVENTA ROSA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

1) Lo starnuto è il metodo naturale che ha il corpo umano di espellere elementi esterni proteggendo i polmoni e gli altri organi da infezioni ed agenti patogeni (Gettyimages)

7 cose che non sai sugli starnuti

22:35 E voi siete sicuri di sapere tutto sugli starnuti? Livescience ci propone sette curiosità utili per scoprire qualcosa di più su un riflesso estremamente naturale ma che al momento appare ancora sconosciuto in molti fattori. Ad esempio, perché CONTINUA