|

La strana storia del passaggio segreto nella casa

Bufala o verità? Il web sta ancora cercando di capirlo ma, nel frattempo, non lesina in aggettivi per descrivere questa storia piuttosto inquietante raccontata da un utente di Imgur, una storia finita addirittura sull’Independent, che la rilancia col beneficio del dubbio. Su Imgur, un servizio per la condivisione delle foto, qualche giorno fa un utente che si firma con il nome di TwoBiteBrownie pubblica una serie di foto accompagnate da una storia che ha dell’incredibile e che sembra uscita dritta dritta da un romanzo horror. Forse pure troppo, per essere vera.

La libreria (Foto: IMGUR / TwoBiteBrownie)
La libreria (Foto: IMGUR / TwoBiteBrownie)

LA SCALA DIETRO LA LIBRERIA – «Attualmente vivo a casa di un amico – racconta TwoBiteBrownie – E vi spiego perché. Mi sono trasferito nella mia casa due anni fa. Il precedente proprietario l’ha costruita nei primi anni del 2000 e poi due anni fa si è trasferito in India così siamo andati ad abitarci noi. Nella camera dei miei genitori c’era una grande libreria. Un giorno stavo giocando con mio fratello minore e lui, per non cadere, si è aggrappato a una mensola della libreria. E questa si è aperta. Avevamo sempre pensato che la libreria fosse costruita in muratura, ma non era così. Abbiamo scoperto che dietro c’era una scala a chiocciola. Così siamo scesi… Pessima idea». Non viene rivelata l’età dei due fratelli, ma si suppone siano piuttosto giovani: TwoBiteBrownie racconta la storia corredandola di molte fotografie.

Guarda le foto e leggi la storia: 

VERA, FALSA O X? – Rob Williams, che ha raccontato la storia per i lettori dell’Independent, non manca di sottolineare che l’intera faccenda potrebbe essere una bufala così come lo sottolineano quanti hanno rilanciato la storia, facendo presente che, se da una parte l’idea della libreria che nasconde un passaggio segreto è un classico dell’horror, dall’altra anche solo il fatto che quella casa sia stata costruita in quel modo – ammesso che le foto siano autentiche – è già di per sé un dettaglio piuttosto inquietante. Tuttavia tutti sono concordi: vera o falsa questa potrebbe essere la storia più inquietante mai circolata sul web.

(Photocredit: IMGUR/TwoBiteBrownie)