|

La bufala del deputato a Cinque Stelle di religione islamica

Noi lo avevamo avvisato Grillo, attento a chi mandi in Parlamento. Ma lui non c’ha ascoltato e insieme ad una pattuglia di piccoli personaggi in cerca di autore, ha mandato anche un immigrato islamico con idee da madrassa di Kabul – probabilmente lui neanche lo sapeva – come non lo sapevano i milioni di elettori che, insonsapevoli, votando Grillo hanno mandato in Parlamento anche un fanatico dell’immigrazione islamica. Il deputato in questione si chiama, Sorial, e si è evidentemente montato la testa, tanto che oggi, dal basso della sua inesistenza elettorale, ha detto che “sul reato di clandestinità Grillo e Casaleggio sbagliano”. Come se i voti li avesse presi lui.

SORIAL, UN «IMMIGRATO ISLAMICO» – A scrivere queste parole è il sito di informazione «senza padrone» VoxNews, che attacca il deputato del Movimento 5 Stelle Girgis Giorgio Sorial eletto alla Camera nella Circoscrizione Lombardia 2. Nell’articolo lo si descrive come «un immigrato islamico» che, stando a un altro articolo pubblicato lo scorso aprile dal blog di estrema destra identità.com, avrebbe avuto intenzione di «svendere la cittadinanza italiana» agli immigrati che arrivano nel nostro paese.

girgis giorgio sorial vox news

GIORGIO SORIAL È CRISTIANO COPTO – Peccato solo che Sorial, nato a Brescia nel 1983 da genitori egiziani, non sia musulmano ma copto, uno dei più importanti gruppi etno-religiosi di fede cristiana in Egitto, una minoranza spesso vittima degli attacchi degli estremisti islamici. La tesi sostenuta da VoxNews e identità.com – che pure si riferiva a Sorial come all’«islamico di Grillo» è totalmente priva di fondamento e presentata in toni che rasentano pericolosamente l’odio razziale.

(Photocredit: Facebook/Sorial Girgis Giorgio)