|

Tutto sul finale di Breaking Bad

Negli Stati Uniti, Breaking, Bad, la serie tv che racconta le avventure di Walter White, l’insengnante di chimica che diventa il leggendario produttore dei metanfetamine chiamato “Heisenberg”, si è conclusa. In molti hanno condiviso la loro reazione sull’ultima puntata di quella che secondo alcuni è la miglior serie tv mai trasmessa, forse seconda solo a the Wire.

 

SPOILER ALERT: SE NON VUOI CONOSCERE IL FINALE NON LEGGERE

BREAKING BAD, L’EPILOGO – È Usa Today a commentare in lungo e in largo l’epilogo della serie, descrivendo l’ultimo episodio come «teso, violento, stranamente tenero e, in un certo senso, con un happy hand che nessuno avrebbe mai potuto sperare. La conclusione della storia è semplice e definitiva, senza la spiritualità di Lost o l’ambiguità de I Soprano. Se verrà discusso a lungo, questo episodio, non sarà per cercare di capire il suo significato ma, piuttosto, per parlare di quello che è successo: Walt muore, da solo, e Jesse rimane in vita». Insomma, più che un episodio finale, un lunghissimo commiato tra Walt e gli spettatori. E questi ultimi hanno apprezzato.

BREAKING BAD, LE REAZIONI – «Credo che la tv abbia il suo nuovo deus ex machina», «Walter White mi mancherai moltissimo, sei il mio sociopatico preferito», «era perfetto», «sono soddisfatto dell’ultima puntata, credo che la serie si sia conclusa in modo appropriato, ma soprattutto sono felice di poter riuscire a dormire di nuovo, buonanotte, Mr white», sono solo alcune delle impressioni dei fan della serie su Instagram riportate dall’Huffington Post.

I FAN ITALIANI SU TWITTER – Anche tra i fan italiani questa mattina c’è un certo fermento per l’episodio finale della serie andato in onda negli Stati Uniti. Tra chi ha già visto la puntata e chi ancora deve vederla, quello che si percepisce è l’affetto nei confronti dei personaggi della serie tv che ha appassionato, fato commuovere e tenuto sulle spine milioni di spettatori.

 

 

 

 

 

LA MUSICA – É ormai chiaro che la puntata finale di Breaking bad verrà discussa in lungo e in largo e entro domani sarete già stufi di tutto questo hype. Tra tutte le analisi che si possono fare però è importante buttare un occhio alle canzoni che si sono sentite durante la puntata, secondo quanto riporta Salon. All’inizio dell’episodio si sente “El Paso” di Marty Robbins, una canzone che parla di un uomo, innamorato di un personaggio femminile di nome “Felina”, disposto a inseguire il suo sogno d’amore nonostante i rischi di essere ucciso da un colpo di pistola: “A bullet may find me / Tonight nothing’s worse than this / Pain in my heart”. Alla fine della canzone, il protagonista muore per aver perseguito il suo sogno d’amore, e racconta che è successo qualcosa di terrbilmente sbagliato, perchè sente un dolore al fianco e non è più in grado di andare avanti: “Something is dreadfully wrong for I feel / A deep burning pain in my side. Though I am trying to stay in the saddle, / I’m getting weary, / Unable to ride.” Ascoltando tutta la canzone si poteva intuire tranquillamente la morte di Walter White, infatti il protagonista della canzone è contento di morire dopo aver ballato con il pericolo “Cullato dalle braccia amorevoli per le quali morirò/ un piccolo bacio, Felina, addio (“Cradled by two loving arms that I’ll die for, / One little kiss and Felina, good-bye)

LYDIA – Poi troviamo quella canzone che Todd usava come suoneria per Lydia. Si tratta di “Lydia the Tattooed Lady”, che si è sentita subito prima che Walt intercettasse la chiamata informasse Lydia di aver avvelenata. (Oh Lydia, l’enciclopedia / Lydia la regina di tutti / una volta ha fatto cadere un ammiraglio ai suoi piedi/ le navi tatuate sulle sue anche gli hanno fatto saltare il battito del cuore / e ora il ragazzo è al comando della flotta /e ha sposato Lydia. Se calcoliamo che il partner di Lydia è stato strangolato e la donna sta aspettando di morire avvelenata, la canzone è tragicamente ironica: Lydia, invece di portare se stessa e l’uomo verso un futuro radioso, li ha portati alla rovina.

LA MORTE DI WALT – La canzone finale della puntata invece, quella che si sente mentre Walt si rende conto di stare per morire con un senso di apparente sollievo, è “Baby Blue” dei Badfinger. Il pezzo non è stato scelto a caso, visto che la metanfetamina prodotta da Walt era di colore blu e il testo rispecchia la situazione quando il protagonista cade a terra stecchito: “Scommetto di aver ottenuto quello che mi merito” (“Guess I got what I deserve.”). Il ritornello rispecchia ancor meglio la situazione che ha accompagnato il protagonista per tutta la serie “l’amore speciale che provo per te/ Baby blue (The special love I have for you, Baby blue). In questi momenti la colonna sonore a di Breaking Bad viene utilizzata per ribadire ciò che Walt ha detto alla ex moglie nei loro ultimi momenti insieme, ovvero che produrre metanfetamine lo aveva fatto sentire vivo, ma alla fine ha avuto il sopravvento sulla sua vita, come ccantano i Badfinger “il sentimento diventa ogni giorno più forte, e così ha fatto, fino al giorno della sua morte”.