|

Beppe Grillo e la bufala del signoraggio

Beppe Grillo nel post pubblicato ieri sul suo blog è tornato a parlare della bufala del signoraggio bancario. Ecco lo stamp della frase in neretto comparsa sul blog:

beppe grillo bufala signoraggio


BEPPE GRILLO E LA BUFALA DEL SIGNORAGGIO
– Che il signoraggio bancario inteso come grande truffa del grasso bankiere sia una bufala è chiaro da secoli (noi abbiamo analizzato il fenomeno e la tesi per la prima volta nel novembre 2007); Wikipedia ha dedicato una pagina intera alle teorie del complotto sul signoraggio, e su Google potete trovare un gran numero di contenuti, sia testuali che video, che ne spiegano in dettaglio la tesi erronea. C’è anche da ricordare che di recente l’onorevole Carlo Sibilia aveva fatto un intervento sul tema in parlamento, di cui abbiamo parlato qui. Qui invece proveremo a raccontare come è stato trattato il tema negli anni dal Semplice Portavoce del MoVimento 5 Stelle, visto che oggi si vanta di parlare di “sovranità monetaria” sul blog mentre a Die Zeit dice che per lui l’Italia non deve uscire dall’euro.

I VIDEO DI BEPPE GRILLO SUL SIGNORAGGIO – Il tutto parte da questo video pubblicato da tempo su Youtube, che ha raggiunto ormai un milione e mezzo di visualizzazioni:

Nel monologo Grillo utilizza un linguaggio piuttosto noto a chi frequenta internet da più di qualche anno: “bankster”, “Il Grasso Bankiere” (con l’acronomo di IGB) e così via. Interessante è notare che il Semplice Portavoce del MoVimento 5 Stelle all’epoca “spiegava” il meccanismo di creazione della moneta con tutti gli errori di ragionamento che erano tipici dei signoraggisti. Come mai?

DIAMO A CESARE QUEL CHE… – Forse è il caso di dare a Cesare quel che è di Cesare. Ovvero, al primo a parlare della bufala del signoraggio nel blog di Beppe Grillo: Sandro Pascucci, detentore del dominio www.signoraggio.com. Era lui a discutere sul blog dell’attuale Semplice Portavoce del signoraggio. Ed è stato lui, dopo qualche tempo, a lamentare una presunta censura subita: anche perché, a quanto pare, la mole dei commenti era leggermente seccante:

beppe grillo bufala signoraggio 1beppe grillo bufala signoraggio 2

Secondo Pascucci la censura di Grillo e dello staff della Casaleggio era dovuta a oscure pressioni di oscuri poteri:

Predicare bene & razzolare male. Anche beppE grill0 pratica la CENSURA! Lo Staff del Blog www.beppegrillo.it con politiche discriminatorie nei miei confronti, ha bloccato ogni ingresso in scrittura (tramite il blinding del mio Internet Protocol). • Perché beppE grill0 non parla di signoraggio? • Perché censura chi lo fa nel suo Blog?

SCANDALOSO! IL GIORNO 11 SETT. 2005, LO STAFF DEL BLOG DI BEPPE GRILLO HA IMPEDITO AI
BLOGGERS LA SCRITTURA DELLA PAROLA “SIGNORAGGIO”! PERCHE’? PROVE TECNICHE DI CENSURA?
u~Civetta© User’s Guide v. 1.0
beppE grill0, l’amico intimo dei banchieri usurai..

Una posizione quantomeno fantasiosa, se non del tutto assurda: molto più probabile che lo staff sia giustamente intervenuto per fermare un flooding che ormai aveva assunto praticamente le caratteristiche dello spamming. E – ma questa è una nostra ipotesi – non si può certo escludere che a un certo punto qualcuno abbia spiegato a Grillo che la storia del signoraggio che raccontava Pascucci era una bufala. Qui comunque si annuncia che la censura nel frattempo è rientrata.

COSA SUCCEDEVA AL SIGNORAGGISTA DA GRILLO – Sia come sia, attualmente il sito di Pascucci è pieno di immagini e riferimenti alla presunta censura operata a suo dire da Grillo nei suoi confronti:

Di certo c’è che oggi Pascucci ha annunciato la chiusura del suo sito sul signoraggio, perché il destino cinico e baro non ha voluto che continuasse il suo “lavoro”:

 beppe grillo signoraggio 0

E nel forum del sito sono molto critici nei confronti della presunta svolta di Grillo:

mhmm.. questo post non è scritto da grill0 direttamente (non ci sono insulti a Napolitano e chiama Letta “Letta”). però compare la parolina “signoraggio” ed è la prima volta in 10 anni. credo che ci sia sotto qualcosa. anche solo il fatto che i grillini potranno dire: “ma se ne parla nel suo blog!?”, dimenticando 10 anni di omerta’ colposa. vedremo. in effetti, in questo modo, il furbone sdogana che “lui parla di signoraggio [anche in parlamento]” e si attira i voti dei “signoraggisti”, utili alle prossime elezioni. resta il particolare, per gli amanti
del vero et del giusto, che un post in cui SPIEGA (e quindi si espone – in ogni senso) cos’è il signoraggio e la sovranita’ monetaria non l’ha ancora fatto. CVD.

Elisabetta Carota (elisabetta_carota), Pavia Commentatore certificato 18.09.13 17:21|

ma ne ha parlato per anni! ci sono recenti interviste in cui parla di sovranità monetaria…altre in cui ricorda che i parlamentari ne hannno discusso!
per piacere…non parliamo a vanvera!

Giacomo Gasparrini, Ancona Commentatore certificato 18.09.13 17:33 |

Non ne ha parlato per anni. Ne ha parlato nel 1998, grazie al prof. Auriti che pazientemente gli ha spiegato tutto. Ne è nato un tour: “Apocalisse Morbida”, in cui spiegava, male, la faccenda delle banche. Poi ha conosciuto il WEB, Casaleggio… e niente più.

Sono passati 15 anni.

Solo quando messo alle strette ne accenna, malissimo tra l’altro (e facendo fare al prof. Auriti la figura del fesso), ma non ha mai più parlato di signoraggio.

Elisabetta Carota (elisabetta_carota), Pavia Commentatore certificato 18.09.13 17:40 |

Ti sbagli e non hai scusanti.Leggi il libro “il grillo canta sempre al tramonto”. Vai verso pagina 150 e poi onestà vuole la correzione del tuo commento.Stefano Antuofermo,Rutigliano.

STEFANO A. Commentatore certificato 18.09.13 17:53

Quindi dovrei comprare un libro? Un altro? Altri soldi per Beppe?! Tu non sai mica rispondere alla semplice domanda: “Perché Grillo non scrive un post sul signoraggio?”, vero?

Elisabetta Carota (elisabetta_carota), Pavia Commentatore certificato 18.09.13 17:59 |

«Grillo: Sì, è semplice, più semplice di quanto si possa pensare. La banca stampa dei pezzi di carta e ci scrive sopra 100, ma in realtà il loro valore intrinseco è inferiore, la differenza è ciò che si chiama «aggio». Alla banca quel pezzo di carta costa X, ma lo dà a te in prestito per un valore superiore. Tu sei costretto ad indebitarti per averlo, ma perché devi pagare un sovrapprezzo? Se la moneta è mia, che sono un cittadino italiano, non me la puoi prestare e farmi indebitare, quello che posso fare è pagare il vero valore di quella carta”
pag. 153 (non 150)

Questo è parlare di signoraggio? :O

Elisabetta Carota (elisabetta_carota), Pavia Commentatore certificato 18.09.13 18:13 |

Insomma, l’uscita del post di Grillo sembra proprio andare a cozzare con tutti i riferimenti storici al propagandarsi della bufala. D’altro canto in parlamento e in televisione il tema è stato largamente sdoganato (sempre senza spiegare che, così com’è detto, è una bufala). Se fa ascolti, di solito, fa anche voti. E si sa, Parigi val bene una messa.