L’oroscopo non solo è inattendibile, ma gli manca anche un segno

Secondo Parke Kunkle, astronomo del “Minnesota Planetarium Society”, la mappatura delle stelle non è più come quella presa in considerazione...

Secondo Parke Kunkle, astronomo del “Minnesota Planetarium Society”, la mappatura delle stelle non è più come quella presa in considerazione dai Babilonesi migliaia di anni fa
Una notizia che potrebbe sconvolgere gli oroscopo-dipendenti. Quelli che si lasciano condizionare dagli astrologi anche per scelte di vita importanti come nel lavoro o in amore.

QUALCOSA E’ CAMBIATO – I segni zodiacali, essendo stati stabiliti migliaia di anni fa dai Babilonesi, non sarebbero più attendibili giacché l’asse delle stelle è cambiato. Di conseguenza, la posizione del Sole, della Terra e delle costellazioni non è più le stessa. Gli astrologi ovviamente non credono nel cambiamento dei segni. D’altronde come ha affermato Parke Kunkle – astronomo del “Minnesota Planetarium Society”, il quale ha sollevato il dubbio -  “L’opposizione tra astrologi e astronomi è un vecchio dibattito (…) L’astronomia è una scienza, l’astrologia si basa sulla superstizione. L’astrologia cerca di stabilire un legame tra i pianeti e la nostra personalità. Ciò non ha nulla di sbagliato, salvo il metodo scientifico (chiamiamolo così) su cui poggia, poiché, per le ragioni di cui sopra, non è più attendibile”.

UN NUOVO SEGNO? – Secondo la nuova mappatura stellare, tutto è spostato di un mese, e ci sarebbe perfino un nuovo segno: Ofiuco (Serpente), per i nati dal 29 NOVEMBRE al 17 DICEMBRE. Ecco l’immagine:

Sarà falso, sarà vero? Chissà. Nel dubbio non ditelo a Paolo Fox e ai tanti ciarlatani che in tv o sui giornali di serie A e B ci dicono cosa ci accadrà; tra l’altro sovente sbagliando. C’è il rischio infatti di creare nuovi disoccupati, magari con tanto di cortei. E il nostro Paese ne ha già abbastanza…
Infine, se fosse davvero così, come la metterebbero i Cavalieri dello Zodiaco? Si scambierebbero le armature?