|

Alessio Gatti: come è morto il figlio del cantante dei Ricchi e Poveri

Un mix di eroina e alcol stronco’ la giovane vita di Alessio Gatti, il figlio 23enne del cantante dei Ricchi e Poveri Franco Gatti. E’ questa la conclusione a cui sono giunti i consulenti incaricati dal pm Cristina Camaiori della procura di Genova (Francesco Ventura e Cristina Stramesi) dopo mesi di lavoro per spiegare quella morte per infarto consumatasi a “Villa Novascone” la notte del 12 febbraio scorso. Alessio era solo in casa, era stramazzato al suolo davanti al tavolo del soggiorno. Davanti a lui psicofarmaci, una bottiglia di vodka, resti di polvere bianca che e’ risultata essere eroina. Nella relazione i tecnici parlano di una “prima assunzione”.